giovedì 28 marzo 2019

Recensione "Oltre il bosco" di Melissa Albert

Copertina di: Oltre il bosco 
Titolo: "Oltre il bosco"
Autrice: Melissa Albert
Casa editrice: Rizzoli
Pagine: 336
Prezzo: 17,00
TRAMA
Alice non ha mai avuto una casa. Da sempre, lei e la madre Ella sono perennemente in fuga, perennemente in cerca di qualcuno che le ospiti per sfuggire alla sfortuna nera che le perseguita. Sullo sfondo la figura affascinante della nonna, Althea Proserpine, che Alice non ha mai conosciuto e che Ella non vuole nemmeno nominare: misteriosa e seducente autrice di una raccolta di racconti neri fuori catalogo ma ricercatissimi dai collezionisti, vive da anni reclusa ad Hazel Wood, una villa celata in mezzo a un bosco ignoto, sfuggendo alla curiosità dei fan.Quando Ella viene rapita, ad Alice non resta che andare alla disperata ricerca di dove sia Hazel Wood.
 
RECENSIONE 
Partiamo dalla cover d'impatto, una di quelle che se entri in libreria stai certa che noterai perché è stupenda, curata nei minimi dettagli con gli elementi in oro e argento che suggeriscono ciò che troveremo leggendo questa storia e dulcis in fundo la cover soft touch che adoro.
Una storia young adult fantasy e creepy che mi ha ricordato Inkheart per il personaggio di Althea ma anche per la presenza di un mondo fiabesco che si scontra con quello reale.
Alice, la protagonista, è un'adolescente con un unico punto di riferimento, sua madre, perché non ha mai conosciuto suo padre, non ha rapporti con sua nonna, una donna misteriosa e affascinante, e non ha una cerchia di amici a causa dei continui spostamenti da un luogo a un altro per sfuggire alla sfortuna.
E' una ragazza minuta ma che sa farsi valere e incline ad arrabbiarsi, un lato del suo carattere che cerca di tenere sotto controllo.
L'arrivo di una lettera nella sua vita cambia le carte o almeno così pare permettendo a lei e a sua madre di stabilirsi a New York dove Ella si sposa con uomo benestante e Alice acquisisce una sorella e così vissero felici e contente... ma nemmeno per sogno!
Ella verrà rapita e Alice cacciata di casa. Alice per ritrovare sua madre chiederà aiuto a Ellery Finch, un ragazzo della sua scuola trascurato dalla famiglia, fan dei racconti dell'Oltremondo, raccolta introvabile scritta dalla nonna di Alice, perché quel mondo fiabesco oscuro forse potrebbe essere il responsabile del rapimento di Ella.
"Oltre il bosco" raccontato in prima persona da Alice con capitoli interamente dedicati alle fiabe dell'Oltremondo, storie oscure che mi hanno incantato, mi ha piacevolmente sorpresa con un'avventura coinvolgente, che parla di libertà, della potenza delle fiabe e lo fa con personaggi intriganti, colpi di scena, una scrittura ricca di metafore poetiche, magia e riferimenti ad altri romanzi.
Avrei dato per tutti questi elementi il massimo dei voti se non fosse per l'inizio lento e per il fatto che non sono riuscita a legarmi ai personaggi come avrei voluto perché sono stata completamente catturata dall'aspetto fiabesco.
Il finale non mi ha appagata ma ho scoperto perché... il motivo è la presenza di un secondo libro, "The Night Country", che dovrebbe essere pubblicato in lingua originale nel 2020.

#ProdottofornitodaRizzoli



L'AUTRICE
Melissa Albert, web editor, ha fondato il Barnes & Noble Teen Blog ed è editor responsabile di BN.com. Ha scritto per riviste prestigiose tra cui McSweeney’s e Time Out Chicago. Oltre il bosco, suo romanzo d’esordio, è in corso di pubblicazione in 16 paesi e i diritti cinematografici sono stati acquisiti da Columbia Pictures, che ne ha affidato l’adattamento ai produttori di Divergent.