giovedì 21 dicembre 2017

"Libri da leggere e da aggiungere alla wishlist"

Buon pomeriggio lettori,
vi segnalo quattro libri, il primo che potete già acquistare è un romance scritto dalle autrici Sara Stroppa e Roberta Ambrogio; il secondo è il seguito de "Il ragazzo invisibile" e uscirà in contemporanea con il film a gennaio; il terzo è il romanzo d'esordio di un libraio con la passione per i gialli e l'ultimo sugli orrori della II Guerra Mondiale è scritto dall'autore Steve Sem-Sandberg, vincitore dell’August Prize con Gli spodestati.
Scusate per i problemi causati da Blogger  😑



Titolo: "Quando c'era la luna"
Autrici: Sara Stroppa & Roberta Ambrogio
Casa editrice: Libromania
Genere: Romance
Prezzo ebook: 3,99
Clicca qui per acquistare Quando c'era la luna
TRAMA
Chiara e Virginia sono migliori amiche e non potrebbero essere più diverse. Chiara è solare ed espansiva, Virginia schiva e individualista. Le loro vite cambiano per sempre quando una trascina l’altra al bancone del Moonriver un venerdì sera di fine marzo. La luna piena e un’eterna Roma fanno da cornice alla passione travolgente che esplode tra la bellissima Chiara e il glaciale Andrea, un musicista bolognese riservato e intrigante, e fa da galeotta a un legame che avrà bisogno di più tempo per sbocciare: quello tra Virginia e Marco, accomunati da un sogno perduto e pesanti aspettative future. Ma la vita è imprevedibile: il fratello di Andrea s’innamora di Chiara che intanto ha trovato lavoro come modella e Marco manda a monte il suo matrimonio per amore di Virginia, che rimane incinta. Amori tormentati, ambizioni e delusioni scandiscono le loro giovani vite e li fanno crescere, maturare e scoprire cosa il destino ha in serbo per ciascuno.


Titolo: "Il ragazzo invisibile. Seconda generazione"
Autori: Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi & Stefano Sardo
Casa editrice: Salani 
Pagine: 300
Prezzo: 14,90 - 8,99
TRAMA
Michele è ormai cresciuto, ha sedici anni e ha passato la fase difficile in cui nessuno sembrava accorgersi di lui. Ora però nuovi problemi si affacciano sulla sua esistenza da adolescente. La ragazza che ama e che sogna giorno e notte sta con un altro e il rapporto con sua madre è sempre complesso, sul filo del rasoio e di un baratro che potrebbe arrivare da un momento all’altro. Con tutti gli adulti Michele Silenzi sembra non capirsi bene. Avrebbe bisogno di un traduttore per capire i loro pensieri e sicuramente dovrebbe accadere anche il contrario. Insomma la noia e la depressione sembrano farsi avanti fino a quando non appaiono nella sua vita due donne inaspettate e che pensava sicuramente di non vedere mai nell’arco della sua esistenza: la sua gemella Natasha e la madre naturale Yelena, due donne che stravolgeranno completamente l’esistenza di Michele, conducendolo però verso una nuova strabiliante avventura perché ancora una volta il ragazzo scoprirà di poter diventare proprio invisibile. Non sa infatti che la sua gemella e sua madre sono riapparse nella sua vita perché hanno bisogno di lui. "Il ragazzo invisibile Seconda Generazione" è un romanzo d’avventura appassionante e che trattail tema dell’adolescenza e delle sue inquietudini con estrema delicatezza.
Risultati immagini per mezzanotte alla libreria delle grandi idee 


Titolo: "Mezzanotte alla libreria delle grandi idee"
Autore: Matthew Sullivan
Casa editrice: Longanesi
Pagine: 380
Prezzo: 16,40 - ebook: 8,99
In arrivo: 25 gennaio 2018
Lydia è una ragazza schiva e introversa. Ama nascondersi fra i suoi adorati libri e fra gli scaffali della Libreria delle Grandi Idee presso cui lavora, nel cuore di Denver, Colorado. Una libreria che, in particolare nelle ore di apertura serali, si popola di bizzarri bibliomani che fra i volumi passano lunghe ore.
Una sera, poco dopo la chiusura, a Lydia tocca una sconcertante, terribile sorpresa. Uno degli abituali frequentatori, il giovane Joey, si è impiccato fra gli scaffali del piano superiore. Prestandogli i primi soccorsi, Lydia fa una scoperta che cambierà la sua esistenza: dalla tasca dei jeans di Joey spunta una foto. Una foto che ritrae lei da bambina.
Perché Joey si è suicidato proprio in libreria? Per quale motivo teneva in tasca quella foto? E perché Lydia ha l’impressione che sia solo il primo di una serie di messaggi che Joey le ha lasciato prima di morire, affidandoli ai libri? Nel tentativo di scoprire la verità, Lydia rievoca immagini di una terribile notte della sua infanzia, dettagli sepolti da tempo nella memoria. E insieme ai ricordi riemergono presenze che pensava di aver lasciato ormai nel passato, come quella di suo padre.



Titolo: "I prescelti"
Autore: Steve Sem-Sandberg
Casa editrice: Marsilio
Pagine: 576
Prezzo: 20,00
In arrivo: 25 gennaio 2018
TRAMA
Spiegelgrund non esiste più. Le mura che circondavano l’ospedale viennese sono state abbattute e tutto quello che il personale aveva giurato di non rivelare mai a nessuno non è più un segreto. Tra il 1940 e il 1945, in quel diabolico istituto il cui obiettivo ufficiale era di raddrizzare i bambini più ribelli e di assistere quelli affetti da malattie psichiche, la realtà era tragicamente diversa. Adrian Ziegler vi arriva nel gennaio del 1941, in una fredda e limpida mattina d’inverno scintillante di brina. Quegli edifici pallidi all’ombra della collina, con le facciate di mattoni scrostate e le inferriate alle finestre, diventeranno la sua casa negli anni a venire. La sua, come quella degli altri bambini rinchiusi a Spiegelgrund – orfani, ritardati, disabili, piccoli delinquenti, «degenerati razziali» –, è una vita indegna di essere vissuta. Non ci sono cure ad attenderli, solo medici pronti ad attuare il programma nazista di eutanasia infantile voluto da Berlino. Persone convinte che contrastare la malattia, fisica o morale, sia necessario per rafforzare la razza, o forse, banalmente, solo attirate dall’opportunità di tormentare qualcuno. E ancora, ligi esecutori degli ordini, perché a seguire le leggi in vigore non c’è ragione di sentirsi in colpa. Come l’infermiera Anna Katschenka, che pur amando i bambini ubbidisce per lealtà e senso del dovere e, quasi senza rendersene conto, finisce per scivolare dalla parte dei mostri.

Dopo Gli spodestati, attraverso i destini di Adrian e Anna, e del coro di personaggi che popolano il microcosmo di Spiegelgrund nel cuore dell’Europa nazista, Steve Sem-Sandberg torna a intrecciare magistralmente storia e finzione in un potente romanzo polifonico che, come ha dichiarato la giuria dell’August Prize, «bisogna leggere e mai dimenticare».
 




Nessun commento:

Posta un commento