lunedì 16 gennaio 2017

Recensione "La profezia di mezzanotte" di Irena Brignull


Titolo: "La profezia di mezzanotte"

Autrice: Irena Brignull

Casa editrice: De Agostini

Pagine: 480

Prezzo: 14,90 - ebook: 6,99
Clicca qui per acquistare La profezia di mezzanotte
TRAMA 
Per quattordici, lunghi anni Poppy Hopper ha cercato di ingannare tutti, persino se stessa. Ha finto di essere una ragazza come tante, mentre i gatti la seguivano ovunque, i ragni tessevano tele complicate intorno a lei e gli elementi della natura sembravano rispondere al suo volere. Anche Ember Hawkweed ha sempre fatto di tutto pur di sentirsi normale: una normalissima strega come le altre. Ma se le sue amiche eccellevano nelle arti magiche, creando pozioni e incantesimi, lei riusciva solo a preparare unguenti e bolle di sapone. Quando Poppy ed Ember si incontrano, però, le cose cambiano. Le due ragazze capiscono subito di essere più simili di quanto avrebbero mai potuto immaginare. Entrambe sanno di non appartenere al mondo in cui vivono, ed entrambe vogliono scoprire la verità. Chi sono realmente? Quale legame misterioso le unisce? Insieme, Poppy ed Ember sono pronte a qualsiasi cosa pur di trovare le risposte che cercano. Anche ad affrontare una pericolosa profezia che affonda le radici nella notte dei tempi.

RECENSIONE 
La profezia di mezzanotte è una fiaba moderna scritta in modo sublime.
In molte storie è presente un personaggio disposto a tutto pur di ottenere il potere e questa è una di quelle. La strega Raven in nome di una profezia raccontatale da piccola decide di scambiare, al momento della nascita, la figlia della sorella con una comune malerba, cioè una comune umana.
Poppy cresce così in un ambiente normale mentre Ember in una roulette nella foresta insieme a una congrega di streghe.
Poppy, capelli corti scuri e occhi di colore diverso, è chiusa, non ha un vero rapporto con il padre, non ha mai conosciuto il calore di una madre, perché ella non l'ha mai considerata sua figlia tanto che per provarlo è finita in manicomio e non ha amici, perché in ogni scuola che va prima o poi intorno a lei accadono strani eventi che la portano ad essere vista come la strana e ad essere presa in giro.
Ember invece, capelli lunghi e biondi, è una ragazza che mostra le proprie emozioni, è limpida e sensibile, non ha mai conosciuto suo padre ed è soggetta alle cattiverie della cugina, papabile futura regina, perché non riesce nemmeno a fare un incantesimo e al contrario di Poppy l'unica persona su cui può contare è la madre.
Le due ragazze accomunate dalla solitudine, quando si incontreranno per caso o per destino diventeranno subito amiche, impareranno a conoscere i rispettivi mondi attraverso oggetti e usanze e desidereranno essere l'una al posto dell'altra.
In questa storia non ci sarà solo l'amicizia ma anche l'amore che arriverà con Leo, un ragazzo che ha sofferto tanto, che vive per strada e che nel momento in cui vedrà Poppy capirà che la sua vita è intrecciata a quella di lei... peccato che la loro unione sarà ostacolata in ogni modo.
L'autrice descrive ogni elemento in maniera magistrale, mette al primo posto le emozioni provate dai personaggi e fa vivere momenti magici con incantesimi scritti, trasformazioni, strani avvenimenti e una grande battaglia tra streghe.
Mi è piaciuto che la storia fosse ambientata in due ambienti così distinti, città e natura, e che venissero mostrati attraverso gli occhi di chi vede tutto per la prima volta in modo da esaltare la bellezza di entrambi.
Mi sono affezionata ad ogni personaggio e ognuno di loro mi ha fatto arrabbiare, anche se ovviamente alcuni lo hanno fatto più di altri come Raven e sua figlia ma se ho potuto legarmi anche a loro due è perché l'autrice mostra il lato umano anche dei personaggi più cattivi.
Non so se ci sarà un seguito ma spero proprio di sì.



L'AUTRICE
Irena Brignull è di origini greche, ma vive con la sua famiglia a Londra. Ha studiato Letteratura inglese alla Oxford University. È stata la sceneggiatrice di molti film di successo, tra cui Boxtrolls, Il Piccolo Principe e Shakespeare in Love. Nel suo tempo libero ama leggere e guardare film. La Profezia di Mezzanotte è il suo primo, straordinario romanzo.


Scusate per gli spazi nei dati del libro :(

 

1 commento:

  1. questo libro mi incuriosiva molto da quando l'ho visto in giro. Non amo particolarmente i fantasy però mi ispira molto e dalla tua recensione si evince che è una bella lettura

    RispondiElimina