mercoledì 2 novembre 2016

"Tempo di segnalazioni"

Tempo di segnalazioni :)
Tre libri di tre autrici italiane. Il primo è la trilogia completa urban fantasy dell'autrice Noemi Gastaldi; il secondo, scritto dall'autrice Anonima Strega, è il sequel di Spettabile Demone, una storia autoconclusiva incentrata su una nuova coppia che si intreccerà con i personaggi della trilogia Le spose della notte e infine il nuovo romanzo dell'autrice Karen Waves, una novella storica ambientata nell'Italia del XII secolo.

 
È una storia passionale e avviluppante, che sconvolge nel più profondo dell’animo.
- BLOG LIBERA-MENTE –

Titolo: "Oltre i confini - Saga della realtà immateriale"
Autrice: Noemi Gastaldi
Editore: Self Publishing
Pagine: 850
Prezzo: 16,63 - ebook: 2,99
Clicca qui per acquistare Oltre I Confini: Saga Della Realtà Immateriale - Prima Trilogia Completa
TRAMA 
Lucilla soffre di allucinazioni fin da quando era molto piccola.
Francesca è in grado di viaggiare tra due mondi: la realtà materiale e quella immateriale.
Lucilla e Francesca conosceranno il mondo oltre i confini. Confini labili, personaggi misteriosi, situazioni imprevedibili. Nel racconto di un percorso di crescita interiore molto speciale…

  Dodicimila anni. Un amore oltre la morte. E una promessa da mantenere…

Titolo: "Legione magica"
Autrice: Anonima Strega
Editore: Self Publishing
Pagine: 210
Prezzo: 1,99
In arrivo: 11 novembre
Clicca qui per prenotare Legione magica
TRAMA  
Torna Damien di Spettabile Demone ma dovrà vedersela con Jeremiah delle Spose della notte!



Maya è sul tetto di un palazzo, non ha più nulla da perdere, ed è decisa a farla finita. L’apparizione di un uomo bellissimo dalle ali piumate la distrae dal suo proposito e la trascina in un vortice di passione e visioni che al risveglio la lascia senza memoria. Così la rinviene Damien, demone caduto dal passato discutibile e un gran caratteraccio, che si ritrova tuttavia costretto a portarsela dietro in un mondo di creature magiche di cui Maya mai avrebbe immaginato l’esistenza. Entrambi sono interessati a rintracciare l’essere che si è dileguato sul tetto: Damien perché potrebbe guadagnare la redenzione, seppur a costo di vincolarsi ai servizi segreti magici guidati dal potente Magus Jeremiah; Maya perché capisce a poco a poco di non essere la comune mortale che ha sempre creduto, e di essere legata da un ciclo di reincarnazioni irrisolto a questo misterioso Seth di Atlantide, che non pare intenzionato a farsi ritrovare... 


Titolo: "La mia signora"
Autrice: Karen Waves
Editore: Self Publishing
Pagine: 90 circa
Prezzo: 0,99 € prezzo speciale per la prevendita; 1,99 € prezzo normale
In arrivo: 18 novembre
Clicca qui per prenotare La mia signora: L'amore non è sempre tenero
TRAMA 

Chiama il mio nome con dolcezza, ma potrebbe essere quello di chiunque altra.”
Matilda ha solo diciassette anni quando è costretta dal padre a sposare un cavaliere di cui non conosce né volto né nome. Sa di non avere scelta, perché è una donna e di nobile casato, ma mentre viaggia a bordo del carro che la conduce alla nuova dimora decide che gli resisterà il più a lungo possibile.
Per Corrado il matrimonio è la ricompensa per i servizi resi al suo signore Ademaro delle Querce. Grazie alla dote riuscirà a bonificare la palude, ricostruire il ponte e, forse, potrà permettersi un nuovo destriero. Da ragazzo immaginava di sposare una fanciulla di cui poter sognare durante il fidanzamento, non una sconosciuta, e quando vede la figlia degli Zecca per la prima volta vorrebbe che fosse come la dama di un poema cavalleresco, innocente e bisognosa della sua protezione.
Invece Matilda, anche se giovane, è selvatica e combattiva, e non ha alcuna intenzione di cedere alle lusinghe del marito senza combattere.
Sopravvivranno i due giovani sposi all’attrazione violenta che provano senza esserne consumati? E tra ansie roventi e sogni infranti, lo strano sentimento che li unisce potrà mai diventare amore?

ESTRATTO
Matilda, pensò Corrado, ripetendo il nome nella mente, dandogli forma. Assaggiandolo, sapendo che l'avrebbe pronunciato per il resto della vita.
Matilda: indugiando silenziosamente con le labbra sulla m piena, la prima a aperta, il suono che si chiudeva nella strettezza della t e la i.
Matilda: se fossero stati in un poema cavalleresco avrebbe potuto sognare di lei, portare quel nome con sé immaginando la donna che vi rispondeva, saggiarlo come una nuova, sconosciuta creatura. Si ricordò il ragazzo che era stato, i sogni vaghi di una dama il cui fazzoletto voleva legarsi al braccio. Un ragazzo selvatico, che si aggirava per i canneti durante gli intervalli tra le lunghe ore di addestramento per divenire un cavaliere. 
A quel ragazzo sarebbe piaciuto sapere che un giorno la sua dama sarebbe giunta. Avrebbe amato di meno non avere tempo per sognarla, per prepararsi a incontrarla di persona.


Aspetto curiosa le vostre preferenze :)

Nessun commento:

Posta un commento