venerdì 15 luglio 2016

"L'arte nel sangue" di Bonnie Macbird - "Carve the Mark" di Veronica Roth

Sono appena tornata a casa dallo shopping, ho preso un top e una maglietta, sono andata in libreria ma sono stata brava perché ho solo guardato hihi e poi ho visto delle Converse bellissime con le farfalle tutte colorate ma il mio numero non c'era più in un negozio mentre in un altro avevano il mio numero ma il modello alto :(  Non mi do per vinta però, domani guarderò anche nella mia zona e male che vada pure su internet.
A parte questo ho appena letto delle belle notizie *_* 
La prima è che potete trovare in libreria un nuovo libro dedicato a Sherlock Holmes pubblicato dalla casa editrice HarperCollins.


Titolo: "L'arte nel sangue"
Autrice: Bonnie Macbird
Casa editrice: HarperCollins
Prezzo: 16,00 - ebook: 6,99
Clicca qui per acquistare L'arte nel sangue: un nuovo caso per Sherlock Holmes
TRAMA 
Londra, in un nevoso dicembre del 1888. Dopo la disastrosa indagine sullo Squartatore, il trentaquattrenne Sherlock Holmes è caduto in un profondo stato di prostrazione dal quale nemmeno Watson riesce a svegliarlo. Finché non arriva da Parigi una strana lettera in codice.
Mademoiselle La Victoire, una bellissima cabarettista francese, scrive che il figlio illegittimo che ha avuto da un lord inglese è scomparso, e che lei stessa è stata aggredita per strada a Montmartre.
Holmes e Watson si precipitano a Parigi e scoprono che il ragazzino scomparso è solo la punta dell'iceberg di un problema molto più grave: una preziosissima statua greca è stata rubata a Marsiglia, e in un setificio del Lancashire sono stati uccisi dei bambini. Gli indizi, in tutti e tre i casi, conducono allo stesso, intoccabile personaggio... Ma Holmes riuscirà a riprendersi in tempo per trovare il ragazzino scomparso e fermare l'ondata di omicidi, anche se per riuscirci deve essere sempre un passo avanti rispetto a un pericoloso rivale francese ed evitare le minacciose interferenze del fratello Mycroft?
Un'avventura incalzante, scritta nello stile di Sir Arthur Conan Doyle, in cui la celebre coppia è alle prese con un caso che metterà alla prova l'amicizia di Watson e spingerà al limite la fragilità e le doti della natura artistica di Sherlock Holmes.

Adoro la cover *_* 

La seconda notizia è che il 17 gennaio 2017 uscirà in contemporanea mondiale Carve the Mark, il primo libro della duologia scritta dall'autrice Veronica Roth, di cui ho amato la serie Divergent.

 Cover originale

Veronica Roth annuncia così l’arrivo del suo nuovo romanzo: “Carve the Mark nasce da un’idea che ho cominciato a scrivere quando avevo dodici anni ma che non riuscivo a portare a termine. Volevo raccontare la storia di un ragazzino che è stato rapito e che scopre di sentirsi a suo agio più nel posto in cui lo hanno portato che a casa propria. Mi spiego: che cosa fai se avverti un’affinità proprio con gli acerrimi nemici del tuo popolo? Come ti fa sentire questo? La storia nel frattempo è cambiata ma il nucleo della trama è ancora lo stesso.
Carve the Mark differisce da Divergent per molti aspetti: anzitutto non riguarda delle persone buone che fanno la cosa giusta per salvare il mondo, piuttosto della gente disperata disposta a fare qualsiasi cosa per ottenere ciò che vuole. Il problema è capire che cosa vogliono. Carve the Mark è anche ambientato in un universo molto esteso, con una storia complessa, lingue diverse e fenomeni misteriosi. Non ha la dimensione claustrofobica delle ambientazioni distopiche e non assomiglia per nulla al nostro mondo.” Veronica Roth parla anche dell’emozione di essere pubblicata contemporaneamente in trentatré lingue diverse: “Sono emozionata e anche un po’ spaventata. Sono stata in tour due volte lo scorso anno, quindi ho visitato alcuni dei Paesi dove Carve the Mark verrà pubblicato e questo significa molto per me: ora conosco i lettori, gli editori, i librai e persino gli scaffali. E’ tutto molto concreto e reale. E ci sono delle parti di Carve the Mark che riguardano proprio l’importanza della lingua madre per le persone: infatti, anche se si parla o legge correttamente un’altra lingua, non sarà mai paragonabile alla propria. Proprio per questo motivo
sono convinta che sia più che mai significativo il fatto che questo romanzo venga tradotto in trentatré lingue.”

In Italia verrà pubblicato dalla casa editrice Mondadori e il seguito dovrebbe uscire per il 2018.
Io non vedo l'ora di immergermi in questa nuova storia e voi? :)

 





Nessun commento:

Posta un commento