venerdì 8 aprile 2016

"Io sono Nina" - "Solo per gioco" - "Chiaro di Luna"

Buonasera,
oggi vi segnalo tre libri di tre autrici italiane.
Il primo, scritto dall'autrice Gabriella Mazzon Venturati, racconta cosa vuol dire stare accanto ad una persona con demenza senile e tutto ciò che circonda questa malattia, parlando sia degli aspetti negativi sia di ciò che si può imparare; il secondo è il nuovo romanzo rosa di Doranna Conti e l'ultimo, scritto da Cristina Cumbo, autrice della trilogia fantasy I Quattro Principi di Sàkomar di cui ho recensito i primi due capitoli, è un paranormal - urban fantasy - gothic.
Li inserirete nelle vostre wishlist? ^_^
 

Titolo: "Io sono Nina. Storia di una demenza senile" 
Autrice: Gabriella Mazzon Venturati
Editore: ILMIOLIBRO
Pagine: 156
Prezzo: 11,00 - ebook: 3,99
Clicca qui per acquistare Io sono Nina. Storia di una demenza senile
TRAMA 
Con il libro “Io sono Nina” un viaggio al centro della demenza
“Mi porterebbe a casa, adesso?” chiede mia madre.
Mi dà del lei, non ha idea di chi io sia.
Così, d’emblée, le prime due righe di questo romanzo ci portano immediatamente al centro della questione della demenza: la perdita di ciò che ci è più caro la nostra identità, la nostra storia. Non è argomento di poco conto quello della demenza e dell’Alzheimer perché si stima che nei prossimi anni triplicheranno le persone anziane affette che supereranno quindi di molto il milione di casi oggi stimati nel nostro paese.
Il libro “Io sono Nina – Storia di una demenza senile”, scritto da Gabriella Mazzon Venturati, racconta una fra queste migliaia di storie in cui ogni giorno si affronta  le difficoltà di una malattia che cancella intere esistenze e abbandona chi ne è colpito in un abisso di solitudine. Nina è l’anziana madre che si trova nella fase conclusiva della sua demenza senile quando, per l’improvvisa assenza della badante, la figlia, voce narrante del libro, si trasferisce nella sua casa d’infanzia per starle accanto. Comincia così il racconto che l’autrice fa della sua esperienza nell’affrontare le sensazioni così comuni a coloro che si trovano a convivere con un anziano affetto da demenza, come il senso di impotenza, i dubbi su quali siano le scelte migliori, i rapporti non sempre facili con operatori sanitari e medici, il senso di colpa e il vuoto che si prova nell’essere dimenticati da chi si ama.Quella di “Io sono Nina” è un'esperienza raccontata “a cuore aperto”, cruda e disincantata in cui l’autrice affronta una serie di scomode domande sulla disabilità, la non autosufficienza sull’indifferenza e la superficialità, se non, peggio ancora, la violenza con cui trattiamo i nostri anziani.Ma anche in una storia in cui ciò che ci è più caro - la nostra identità, i nostri ricordi - viene spazzato via c’è qualcosa da imparare:
“Poi si impara, con lei, a vivere l’istante. Ad assaporare la felicità nell’attimo in cui viene vissuta. Fare una gita in collina, andare alla sagra della parrocchia vicina, anche solo prendere un cappuccino al bar del supermercato.Vederla felice in mezzo alla gente a parlare con ciascuno di loro credendo di conoscerli tutti. Imparammo a perdere la sicurezza che dà il ricordo, a farci bastare la gioia del momento, imparammo a non chiedere altro, perché altro non avremmo avuto.”
Ed è proprio questa nuova capacità di vivere il presente, di apprezzare le piccole cose, questo nuovo sguardo sulla realtà, l’eredità più grande che una persona affetta da demenza può lasciare dietro a sé.


Titolo: "Solo per gioco"
Autrice: Doranna Conti
Editore: Self Publishing
Pagine: 133
Prezzo ebook: 0,99
Clicca qui per acquistare Solo per gioco
TRAMA 
Cosa fareste se la vostra perfetta vita da single venisse stravolta da un incontro inaspettato, capace di farvi girare la testa? È quello che succede a Kathryn, scrittrice di talento da poco assunta presso una delle più famose riviste londinesi. L'incontro con il misterioso Alexander le farà vivere momenti di passione travolgente, purtroppo seguiti dalla irrefrenabile voglia di prenderlo a schiaffi per la sua arroganza e impertinenza.
Può qualcosa iniziato solo per gioco trasformarsi in un sentimento vero?
A volte l'amore, che sembra impossibile da raggiungere, è più vicino di quanto non si pensi. 



 

Titolo: "Chiaro di Luna"
Autrice: Cristina Cumbo
Editore: Self Publishing
Pagine: 383
Prezzo ebook Amazon: 1,99 - Kobo: 2,99
Clicca qui per acquistare Chiaro di Luna
TRAMA 
Rockenfield, 1315 d.C.: un'orda malefica di mercenari provenienti dall'Est, si abbatte sul piccolo villaggio ai confini con la Foresta Nera. Dei mostri, metà uomini e metà lupi, li combattono per proteggere le proprie terre. Karl, il misterioso eremita, viene ucciso, ma la maledizione della luna viene trasmessa a una bambina, Livvy.
Roma, 2008: Luna è una ragazza come tante, forse un po' scontrosa e asociale, ma il suo carattere è stato forgiato a causa del bullismo imperante nel suo liceo. A volte vorrebbe fuggire e scappare da quella realtà, ma un giorno, in preda a un tremendo attacco di rabbia, il suo corpo inizia a mutare. Lei è l'erede della maledizione che è scritta nel suo DNA, ma Luna non vuole arrendersi al destino. Inizia un viaggio, volto a scoprire la verità, cavalcando le ali del tempo e ripercorrendo una leggenda, fino ad arrivare a Friburgo, dove un segreto, nascosto da secoli di storia, è in attesa di essere svelato...


Nessun commento:

Posta un commento