lunedì 1 febbraio 2016

Recensione "La collezionista di sogni" di Valentina Bellucci

 
Non smettere mai di sognare

Titolo: "La collezionista di sogni"

Autrice: Valentina Bellucci

Editore: Self-publishing Amazon

Pagine: 428

Prezzo: 18,00 - ebook: 3,99


TRAMA


Mary Lou Finger ha sedici anni, la passione per la lettura e di perfetto solo i voti che prende a scuola. I suoi amici, il suo ex ragazzo, sua madre, la sua migliore amica, sembrano per lei i personaggi di quelle telenovele che tanto odia.
Anche la sua vita sentimentale non va tanto a genio. Tristan Colin, il ragazzo più sfigato della scuola, ha intenzione di invitarla a uscire, ma cosa accadrebbe se lei dovesse accettare? E come mai ogni sabato mattina Tristan scompare? Dove va?
La sua vita sembra incasinata, fino a quando un incontro inaspettato cambierà tutto il suo modo di vedere le cose. Sarà proprio lì, alla Boy and Dolphin Fountain, in Hyde Park che conoscerà Annabel.

RECENSIONE 
Ho versato lacrime sulle ultime pagine di questo libro - non mi era mai successo - e ho provato dopo aver letto la parola Fine un nodo alla gola e un senso di perdita.
Questo non è un libro perfetto, perché ci sono dei refusi* e alcune scene un pochino ripetitive nella prima parte, ma ci sono passata sopra perché l'autrice è riuscita a trasmettere emozioni.
E' una storia romantica young adult che vede protagonisti Mary Lou - amo tantissimo questo nome - e Tristan, due adolescenti che nella loro breve vita hanno già sofferto parecchio. 
Tristan si è completamente annullato a causa di un fatto collegato alle sue sparizioni del sabato, diventando lo sfigato della scuola solo perché non fa le cose considerate normali per la sua età, mentre Mary Lou ha una vita sociale, fa le cose normali, ma i suoi occhi non sorridono, perché non è davvero sé stessa e perché la sua situazione familiare non è facile.
Sono due anime infelici che si incontreranno per caso un giorno a scuola, perché forse è arrivato anche il loro momento di essere felici.
Ti è mai capitato di sentirti come chiusa in una campana di vetro, dove nessuno può entrare, perché nessuno ti capisce? (...) Sì (...) Tu sei entrata nella mia campana e l'hai infranta. 
Poi c'è Annabel, una dodicenne diretta, allegra, che ama la vita, che sarà una musa per Mary Lou e avrà un ruolo importante in questa storia. E' una persona così bella che per molte pagine ho pensato che non fosse reale, ma che fosse un essere di carta uscito dalla vena artistica di Mary Lou.
Tre ragazzi soli che si trovano e che acchiappano quell'emozione sfuggente che si chiama felicità.
La storia è narrata dal punto di vista di Mary Lou e Tristan, ma principalmente da lei.
Mary Lou e Tristan vivranno una storia d'amore con la A maiuscola, un po' complicata, ma che merita di essere vissuta per ciò che dona.
L'autrice manda dei messaggi molto belli attraverso una storia semplice fatta di pensieri, sentimenti e piccoli gesti e compone una parte finale struggente e ricca di emozioni.
Dobbiamo essere noi stessi, ascoltare e capire di cosa ha bisogno la persona che ci sta accanto e collezionare i sogni, ma soprattutto realizzarli. 
Assegno 4 stelle solo perché non mi sono piaciute le situazioni ripetitive della parte iniziale.

* I refusi si riferiscono alla versione non definitiva.




L'AUTRICE


Valentina Bellucci è nata il 13 novembre 1988 a Livorno, ma vive da tutta una vita a Santa Luce, un piccolo paesino medievale sperduto tra le dolci colline pisane. L'amore per l'arte e la letteratura la porta a dipingere e a scrivere racconti, poesie e romanzi. Gestisce alcuni blog letterari e gruppi su Facebook organizzando interviste, anteprime, recensioni e gare di cover.

La collezionista di sogni è il suo secondo romanzo.

Per acquistare l'ebook cliccate QUI, mentre  per contattare l'autrice potete scrivere a valentinabellucci.posta@gmail.com


  

3 commenti: