mercoledì 23 settembre 2015

Recensione “Alla ricerca della felicità in tempo di crisi – Storia di amore, animali e disoccupazione” di Carola Blasi

 
Titolo: “Alla ricerca della felicità in tempo di crisi – Storia di amore, animali e disoccupazione”
Autrice: Carola Blasi
Casa editrice: Nulla Die edizioni 
Pagine: 320
Prezzo: 21,00
TRAMA
Carola ha un sogno, anzi tre: comprare casa, fare un figlio, adottare un altro gatto. E capire cosa fare nella vita. Mission impossible se guadagni mille euro al mese e hai un fidanzato rimasto disoccupato con la crisi che ruba spazio a progetti e ambizioni di giovani e precari. Un colpo di fortuna fa di Carola la professionista più rispettata e meglio pagata nella sua azienda: pensa così di poter ottenere ciò che ha sempre desiderato. O forse no… Tra vestiti di Zara, pranzi vegetariani, mobili IKEA, gatti, partite del FC Barcelona, grandi hotel e amiche disoccupate o sull’orlo di una crisi di nervi, si dipana il diario di una torinese residente a Barcellona convinta che, crisi o no, nella vita bisogna aspirare a qualcosa di più di un contratto a tempo indeterminato in un’azienda di schiavisti…

RECENSIONE 
E' il diario di una giovane donna che ci confida i suoi pensieri, i suoi desideri e le sue avventure quotidiane. E' la testimonianza di ciò che causa la crisi economica, le privazioni, le rinunce, i sogni da lasciare nel cassetto, ma è anche il diario di una persona alla ricerca della sua strada, che a un certo punto si troverà a combattere con se stessa tra soldi o felicità, un dubbio che attanaglia anche molti giovani di oggi per esempio quando decidono il loro futuro.
Carola, la protagonista, ha poca autostima, tante paure, pensa sempre al peggio, non si gode appieno le conquiste, ma si batte per ciò che ritiene giusto e ha un immenso amore per gli animali. Mi sono rivista in lei, nelle sue insicurezze e nel suo carattere, anche se a volte mi ha fatto pure innervosire, ma solo per un attimo, perché poi pensavo che avrei pensato e reagito esattamente come lei.
Il libro è diviso in tre parti: nella prima racconta il perché e quando è andata a Barcellona, nella seconda abbiamo il diario quotidiano e nella terza l'epilogo. All'inizio di ogni giorno Carola riassume la situazione del giorno odierno e alla fine della giornata scrive la preghiera della buonanotte.
A parte alcuni errori il libro scorre benissimo, ha un linguaggio semplice e anche se Carola è costantemente attaccata dalla sfortuna il tono della storia non è drammatico, ma anzi piacevole e divertente. Un libro sulla ricerca della propria identità, sull'importanza di avere delle persone accanto a sé che ci amano e sugli animali, sia domestici che in cerca di una casa.
Questa lettura mi ha messo una grande carica addosso e mi ha fatto fantasticare di poter vedere anch'io un giorno realizzato il mio sogno, ma mi ha anche commosso quando Carola comincia a prestare servizio al canile, per le regole del paese riguardo ad esso e per tutti quei batuffoli in cerca di una casa a cui basta pochissimo per essere felici: una carezza, una passeggiata, un'attenzione.
Se volete leggere una bella storia, amate gli animali e volete far del bene questo è il libro che fa per voi, perché acquistandolo manderete il ricavato della vendita al rifugio di animali di Barcellona.



L'AUTRICE
Carola Blasi è il nom de plume di un’autrice livornese del 1982. Dopo una Laurea e un Master, nel 2007 si trasferisce a Barcellona e gira il mondo per organizzare eventi e curare le relazioni pubbliche di una catena di alberghi di lusso. Nel 2013 cambia vita: inizia a lavorare alle campagne di sensibilizzazione di un’ONG per la protezione degli animali. E a realizzare i sogni.
 
 

Nessun commento:

Posta un commento