domenica 19 aprile 2015

Recensione "La rosa dei venti. Leggenda di Erach" di Arianna Turco

   

Titolo: "La rosa dei venti. Leggenda di Erach"
Autrice: Arianna Turco
Casa editrice: Altromondo
Pagine: 185
Prezzo: 16.00
TRAMA
Un oscuro potere minaccia la vita di Henna, amata imperatrice. Per evitare il disastro l'unica possibilità rimasta è che quattro giovani guerriere riescano nella difficile e pericolosa missione a loro affidata: ritrovare Tramontana, l'elemento mancante della leggendaria Rosa dei Venti, perduto da tempo immemore.

RECENSIONE
La rosa dei venti è riuscita a ricreare, attraverso la caratterizzazione di alcuni personaggi e lo stile della storia, le stesse piacevoli sensazioni ed emozioni che avevo provato con Il signore degli anelli.
Altea, Alma, Cora e Zaira lasciano le rispettive famiglie e l'ambiente protetto pensando sì di mettere in pratica ciò che hanno studiato all'accademia, ma senza immaginare quanto la loro vita sarà a rischio e quanto questo viaggio le cambierà e farà maturare.
Altea ha sempre saputo chi voleva essere, è determinata, combattiva e molto rigida; Alma è la più equilibrata; Cora è estroversa, vive la vita con leggerezza e si lancerebbe nel fuoco per chi ama e Zaira è alla ricerca delle sue origini, un tormento che si porta dentro, che definisce anche il suo carattere. Cora e Zaira, migliore amiche, si compensano e mi ricordano con piacere Pipino e Merry de Il signore degli anelli.
Inizialmente ero rimasta un pochino spaventata dall'introduzione dell'autrice che presenta i personaggi primari e secondari e le varie ere, perché ho pensato che sarebbe stata dura ricordarsi tutto, ma dopo aver letto le prime pagine la paura era già passata perché Arianna Turco scrive in uno stile chiaro e asciutto che mi è piaciuto molto.
La storia presenta capitoli brevi, dove si è completamente assorbiti dalle vicende. Ho apprezzato la scelta dell'autrice di inserire come personaggi primari delle ragazze, perché si possono vedere le relazioni che intercorrono e si possono presentare tra donne e la forza racchiusa in ognuna di noi; altra grande protagonista è la natura, che troviamo nei diversi scenari, ma anche nei poteri e proprio con essi si vede il ruolo che può giocare la natura, buono o cattivo.
Ne La rosa dei venti si possono cogliere diversi temi: la ricerca della propria identità, il cammino verso la vita adulta, l'importanza di essere umili, l'altruismo e la debolezza dell'uomo per il potere.
Un fantasy ben scritto, appassionante e anche divertente, che lascia aperte le porte a un possibile seguito.

L'AUTRICE
Arianna Turco è nata a Fossano (CN) nel 1989. Dopo il Liceo Linguistico prosegue gli studi diplomandosi in Fashion & Textile Design allo IED. Ama leggere, disegnare, cantare e, soprattutto, inventare storie e mondi fantastici.


Nessun commento:

Posta un commento