mercoledì 22 aprile 2015

Recensione "A casa di Jo il caffè non finisce mai" di Rosa Gargiulo


Si è sempre di qualcuno, mai di se stessi. Ma a casa di Jo si ritornava dentro la propria pelle, e la vita non correva più come il paesaggio fuori dal finestrino di un treno sempre in corsa.

Titolo: "A casa di Jo il caffè non finisce mai"
Autrice: Rosa Gargiulo
Casa editrice: Isola Editrice
Pagine: 152
Prezzo: 9.90
TRAMA
È questa la magia dell’amicizia: non mette mai punti, solo virgole.
Sei donne che, tra pouf cuscini e caffè, si ritrovano ogni sabato ‘a casa di Jo’, per sciogliere i nodi più vecchi del loro tappeto, per ricostruirne la trama e riscrivere la storia di giorni andati cercando un senso nuovo, una giustificazione che possa dare tregua ai pensieri e alle amarezze. Donne incontenibili, che del mondo conservano negli occhi i paesaggi che si dilatano quando l’aereo decolla. Donne che cercano una forza nuova, un coraggio che credevano di non avere. E pazienza per gli errori, le sviste, le delusioni, che “… se non ci fossero, non avremmo vissuto”. Vite che rischiano di affondare, ma che si ritrovano poi al largo, sole, abbracciate al coraggio e alla delusione, ma salve e libere. Occhi che vivono a colori, ritrovando se stessi tra le onde di un nuovo arcobaleno su cui navigare.
Donne che hanno accompagnato l“Io devo” e “Io posso” con un un nuovo alleato: “Io voglio”.
Donne partite molte volte ancora, sulla pelle la carezza dello scirocco, a cercare conchiglie e sabbia scura, calda di sole.
E, sulle labbra, il sapore del caffè…

RECENSIONE
Un caffè, una casa accogliente e le amiche di sempre.
La casa di Jo è il rifugio dove ritrovarsi, dove liberarsi dei tanti ruoli ed essere semplicemente donne.
Jo ogni sabato attende le sue amiche e ogni scampanellata sa bene a chi corrisponde.
Il presente a casa di Jo si alterna alle storie di  Maria, Anita, Betty, Sara e Giovanna, dove scopriamo il passato e ciò che le ha portate al cambiamento e attraverso il colore delle tazze di  ciascuna conosciamo i loro pensieri, stavolta in prima persona.
Mi sarebbe piaciuto però che venisse approfondita maggiormente la figura di Jo, questa magnifica donna di cui invece conosciamo la vita solo a grandi linee.
Mi sono ritrovata vicina a questa storia: il ritrovo settimanale con le amiche, il fatto che anche noi siamo in sei e che alcuni lati dei nostri caratteri e delle nostre vite si accostano a quelli delle protagoniste.
L'autrice ha uno stile delicato, poetico, sa usare le parole e sa toccare il cuore.
E' essenziale e sa tratteggiare l'animo umano con maestria.
Sono stata accolta tra le righe fin dall'inizio e scaraventata nelle emozioni dopo poche pagine.
E' una storia che parla anche della vera amicizia, che resiste a tutto, che ti consiglia, ma non ti costringe a cambiare.
Ritagliatevi dei frammenti di giornata, preparatevi un buon caffè, mettetevi comodi e leggete questo bel libro, che vi accoglie già dalla cover.

L'AUTRICE
Rosa Gargiulo, amante della vita, scrittrice per passione.
Ex insegnante di scuola elementare, nasce a Vico Equense (Napoli) nel 1969. Esperienze particolari: due linfomi e un trapianto di cellule staminali che l’hanno convinta della necessità di rivedere le priorità della vita e, soprattutto, di trasformare i propri sogni in realtà.





Nessun commento:

Posta un commento