mercoledì 23 aprile 2014

Recensione "L'abbraccio perfetto" di Kempes Astolfi

Costruisco emozioni. Riparo emozioni. Sostituisco emozioni.

Titolo: "L'Abbraccio perfetto"
Autore: Kempes Astolfi
Casa editrice: Prospettiva editrice
Pagine: 227
Prezzo: 14.00
TRAMA
Può un legame temporaneo rimanere per sempre nelle menti delle persone? È il momento da vivere fuori dagli schemi, che regala emozioni uniche. Il Mondo cambia ad una velocità vertiginosa e le persone cambiano di conseguenza. Cosa c’è di meglio di una serata in cui il tuo incontro rimane perfetto, impeccabile?
Una persona ha fatto una scelta unica, figlia del coraggio: lanciare un segnale dai profondi valori in una società che accoglie sempre più la superficialità tra le proprie fila e la contestualizza come normalità.
Come può un uomo rendere indimenticabile un banale primo approccio? Una giornalista caduta nella tela del ragno indaga su qualcosa di prevedibile, che scopre diventare incredibile sotto i suoi occhi.
Mistero, fascino, attrazione, azione, imprevisti. Una catena di eventi sfiderà il Destino: nulla accade per caso.
Nulla accade, se non all’insegna di un uomo, che non ha un nome: J.

RECENSIONE
L'idea dell'autore era molto bella: far credere di nuovo nella magia di un singolo gesto e nel suo potere benefico,  per cambiare un'idea ormai radicata in ogni donna nei confronti degli uomini.
Mi aspettavo una storia piena di emozioni, ma a causa dell'incapacità dei due protagonisti di amare, e anche degli altri personaggi, si rimane distaccati, non si riesce a restarne coinvolti, se non alla fine, e i due protagonisti risultano quasi antipatici, in particolar modo la giornalista Amanda, la quale risulta anche maleducata e priva di tatto. Capisco che i personaggi sono stati creati proprio così per il tipo di storia, ma questo porta il lettore a non affezionarsi a nessuno.
A disturbare la lettura sono anche gli errori di battitura, che per fortuna sono stati corretti nella nuova ristampa (mi ha assicurato l'autore), particolari che non tornano, un nome che improvvisamente cambia per alcune pagine, per poi tornare quello di prima, e questo mi dispiace perché questi difetti stonano con la cura che ha messo l'autore per la cover, la colonna sonora e il booktrailer.
Infine, ho trovato fastidiosi i continui flashback, perché le varie date mandano in confusione e rallentano la lettura.
Mi sono piaciute invece le canzoni associate al mood dei protagonisti; la fine; il nome misterioso da scoprire e alcune frasi che ho trovato molto belle.
Sfortunatamente quindi mi è piaciuto solo a metà.

L'AUTORE
Kempesmin 
Kempes Astolfi nasce a Civitavecchia. È l’ideatore del Movimento Fotografico Letterario “KomeSto?” in voga su www.KomeSto.it. Dal 2001 inizia la sua carriera di regista e sceneggiatore girando numerosi corti e videoclip.
Nel 2005/2006 consegue il diploma di Regia e Sceneggiatura alla Scuola delle Arti. Nel 2006 registra il Brand “KomeSto?”, legato al suo portale. Nel 2007 inizia la stampa in grande tiratura dei ‘K? Calendars’ a diffusione internazionale, arrivati oggi a 223mila copie. Dal 2008 inizia a girare l’Italia ed il mondo col “KomeSto? Tour”, versione live della manifestazione ideata sul suo portale. Nel 2012 filma l’episodio pilota di “Invade The Trash Series”. Nel 2013 crea il Movimento “30SecondsEvents” ed organizza diversi FlashMob tra cui l’evento “30 Seconds Into Our Souls”. Nel 2013 firma il videoclip de LArtefice “Da Roma a Malibù” in uscita nell’estate 2014. “L’Abbraccio Perfetto” è il suo primo romanzo. 

Nessun commento:

Posta un commento