venerdì 22 marzo 2013

"La Luna Blu" e “Laila Volpe e Evindi Mott - I trafficanti dell’ombra”

Buongiorno lettori,
tutto bene? Che leggete di bello?
Oggi voglio segnalarvi due romanzi: il primo uscirà il 27 Marzo per Castelvecchi in una nuova edizione e il secondo invece è già acquistabile.


«Fai rumori nei sogni di qualcuno solo per farlo svegliare con il cuore felice.
Altrimenti lascialo dormire» 
Massimo Bisotti


Titolo: " La Luna Blu-il percorso inverso dei sogni"
Autore: Massimo Bisotti
Casa editrice: Castelvecchi
Collana: Ultra Novel
Pagine: 192
Prezzo: 14.00
In arrivo: 27 Marzo
TRAMA
Una notte, dopo una festa, Meg incontra George, e capisce subito che sta succedendo qualcosa di diverso dal solito: come se lui avesse aperto la porta di una stanza del suo cuore che era sempre rimasta chiusa. Tutto è talmente forte e bello che Meg impiega qualche giorno per rendersi conto dell’incredibile verità: George è con lei solo in sogno, lui stesso è il sogno, ma un sogno lucido, così vivido da diventare una seconda realtà. E in questa realtà lei vuole vivere, trascorrendo ormai tutta la giornata in attesa del momento in cui potrà addormentarsi e incontrare il suo amore. Ma non tutto è così semplice, e la visione, giorno dopo giorno e notte dopo notte, comincia a sfumare in qualcosa di meno chiaro, fino a quando Meg non s'imbatterà nella realtà: Demian Sinclair.

 L'AUTORE
Massimo Bisotti è nato e vive a Roma, ha studiato Lettere, suona il pianoforte ed è appassionato di psicologia. Dice di sé di aver iniziato a scrivere perché le sue parole rimarginassero le ferite e si chiudessero in cicatrici.




Titolo: “Laila Volpe e Evindi Mott - I trafficanti dell’ombra”
Autore: Man Ekang
Casa editrice: lulu.com
Pagine: 260
Prezzo: 17.60
TRAMA
La giovane torinese Laila Volpe incontra Evindi Mott, alla lezione di antropologia culturale del
professore Debrossac. L’incontro in apparenza casuale era in realtà voluto dal ragazzo africano nel
quadro di una sua prova di iniziazione, nella società dei suonatori di Mvett. Ma dopo averlo sorpreso in
flagrante, il professore Debrossac lo convincerà ad aiutarlo per ritrovare sua figlia scomparsa
misteriosamente in Torino. Evindi Mott accantonerà successivamente i suoi primi progetti per Laila e,
insieme al professore,aiuterà la ragazza a dare un taglio ai suoi incubi ricorrenti. In questo contesto,
Laila conoscerà l’esistenza delle “monete del fato” e imparerà che la sfortuna non è nient’altro che il
risultato di un’attenta manipolazione di certe entità, da parte di coloro che hanno la conoscenza di
alcune leggi della natura. L'acquisizione di questo sapere da parte di Laila, scatenerà l’ira di coloro che
tenevano un cospicuo traffico delle sue capacità intellettuali e delle sue chance.
Come mai ci si riduce a vivere un’esistenza poco gratificante quando in realtà, sembravamo promessi ad
un grande destino?
Come mai un progetto che sembrava ben partito fallisce improvvisamente?
Ecco il tipo di domande alle quali Laila riceverà una risposta non necessariamente razionale, ma
sicuramente convincente.

L'AUTORE
Appassionato di antropologia culturale, Man Ekang si dedica allo studio dei costumi di alcune
popolazioni native del Camerun. Dal suo interesse per la città di Torino e i suoi monumenti
archeologici, nasce il suo romanzo “Laila Volpe e Evindi Mott - I trafficanti dell’ombra” che mette in
rilievo gli aspetti mistici e fantastici di due popoli.

Il libro è scontato attualmente del 25%, quindi lo potete acquistare su www.lulu.com e www.kesogno.it a 13,20 euro.
Potete leggere i primi tre capitoli QUI

Che cosa ne pensate di questi due romanzi? Quale vi ispira? 




mercoledì 20 marzo 2013

"Liebster Blog Award"

Il Liebester Blog Award è un premio ideato in Germania, che viene assegnato ai blogger meritevoli


Ringrazio Rowan del blog "Ombre Angeliche"; Kedi del blog "Emozioni in Bianco e Nero" e l'autore Alessandro H.Den del blog "Le Pietre di Talarana"

Le regole sono:
-ringraziare i blog che ti hanno assegnato il premio citandoli nel post
-rispondere alle undici domande poste dal blog stesso
-scrivere undici cose di te
-premiare,a tua volta, undici blog (preferibilmente con meno di 200 followers)
-formulare altre undici domande a cui gli altri blogger dovranno rispondere
-informare i blogger del premio assegnato

Le mie risposte a Rowan
1 La passione per la lettura da chi ti è stata passata?
Mamma leggeva molto quando era giovane, ma da che ricordo ho iniziato ad amare i libri e la lettura dal momento in cui ho imparato a leggere, quindi penso che la passione sia nata dentro di me.

2 Hai già avuto la fortuna di conoscere qualche autore?
Dal vivo no, ma da quando ho aperto il blog ho conosciuto tanti autori e devo dire che per ora ho trovato tutti scrittori molto semplici, gentili e umili e con alcuni sono rimasta anche in contatto.

3 Copertina rigida o edizione tascabile?
Copertina rigida :)

4 Ti piace ascoltare musica quando leggi?
Preferisco leggere in silenzio, perché se ascolto nel frattempo della musica comincio a distrarmi e comincio a canticchiare la canzone. Sarei però molto curiosa di provare quei libri che per ora sono solo in inglesi, in cui la musica di sottofondo è stata creata apposta per esaltare la lettura.

5 Un classico che consigli a tutti?
Sto riscoprendo i classici solo negli ultimi tempi, quindi per ora non saprei, forse "Il canto di Natale".

6 Ti piace guardare i film tratti da libri che hai letto?
Sì, anche perché io sono alla prima che quando finisce un bel libro, pensa che sarebbe bello se facessero anche il film. Li guardo anche per vedere se sono rimasti  fedeli al libro o se hanno cambiato qualche cosa.

7 Un libro che hai detestato?
"Il processo" di Franz Kafka

8 E quello che hai preferito?
Ce ne sono tantissimi recenti che ho amato, ma se devo pensare ad un libro che ho amato tempo fa, mi viene subito in mente "Il codice da Vinci" di Dan Brown.

9 La copertina più bella?
Le copertine della saga di Josephine Angelini edita da Giunti Y

10 Hai un segnalibro preferito o usi quello che ti capita?
Ho tanti bei segnalibri, ma uso quello che capita...il primo disponibile

11 Libri corti o lunghi?
E' uguale. Basta che siano belli. Il libro può essere lungo ma finire in un attimo e invece un libro corto durare settimane, da quanto è pesante. 

Le mie risposte a Kedi
1 Quando vi piace leggere? Mattino, pomeriggio o sera?
Qualsiasi momento va bene, anche se ultimamente leggo di più la sera, perché mi concentro meglio.

2 Meglio il cartaceo o gli ebook?
Assolutamente il cartaceo. Avendo anche l'e-reader posso fare il confronto e preferisco il cartaceo, perché ne posso sentire il profumo, vedere la cover e toccarla con mano e metto sempre al primo posto i libri cartacei, anche se  non dovrei, ma è più forte di me...leggo sempre prima quelli.
L'ebook lo trovo semplicemente più pratico da portare in giro o da leggere a letto, perché si può tenere con una mano, mentre il cartaceo devo tenerlo aperto o comunque devo starci più attenta, perché potrebbe spiegazzarsi.

3 Il libro che più desideri?
Il seguito della "Biblioteca dei morti" di Glenn Cooper

4 Il libro più deludente?
A parte "Il processo" di Kafka, penso "Daniel X" edito da Nord, perché me l'aspettavo completamente diverso.

5 Quanti libri che hai comprato devi ancora leggere?
Mi aggiro sui 60 libri XD

6 Preferisci gli autori italiani o stranieri?
Trovo eccezionali sia alcuni autori italiani che stranieri, ma anche se non lo faccio apposta, alla fine in libreria vengo sempre attirata dai libri scritti da autori stranieri.

7 Qual è il tuo genere preferito?
Se dovessi fare una classifica metterei al primo posto il thriller d'azione.

8 Un libro che consiglieresti ad una persona che non ha mai letto qualcosa?
Sono tanti i libri che consiglierei, ma pensando ad un libro che potrebbe appassionare fin dall'inizio dico "Una calda estate" di Stefania Riccardi.

9 Quanto odiate le linguette come segnalibro?
Se intendi praticamente la parte interna della cover, che puoi usare per fermare le pagine, non mi piace perché finché le pagine da tenere sono poche va anche bene, ma appena diventano tante diventa un problema.

10 Il libro lo portate con voi sempre o solo quando sapete che potete leggere?
Di solito lo porto quando vado in vacanza o quando so che dovrò attendere, per es. mentre aspetto che arrivi il prof all'università.

11 I libri che non vi piacciono,li tenete comunque o li vendete/scambiate?
Per ora li ho tenuti tutti :)   per fortuna sono pochi ;)

Le mie risposte ad Alessandro H. Den
1 Qual è il tuo genere di romanzi preferito?
Il thriller d'azione

2 C'è un romanzo che non sei riuscito a finire di leggere?
"L'acchiappasogni" di Stephen King, perché dopo poche pagine avevo già paura, ma prima o poi lo voglio riprendere in mano.

3 Credi nel destino?
Sì, voglio pensare che a volte alcuni incontri o alcune situazioni accadano perché era destino.

4 Qual è il tuo autore preferito?
Ho due autori preferiti, uno italiano e uno straniero: Giorgio Faletti e Dan Brown.

5 Qual è il primo libro che hai letto?
Spero di non sbagliare, ma credo sia stato "Un gatto non è un cuscino" del Battello a Vapore.
Ce ne sono stati anche altri prima di questo, ma parlando di libri con una vera trama mi viene in mente questo.

6 C'è un libro che con il tempo hai smesso di apprezzare?
No. Tutti i libri che ho amato rimangono tali :)

7 Se potessi scegliere un potere magico quale vorresti?
Vorrei essere una guaritrice. Mi piacerebbe poter guarire piccoli e grandi mali.

8 Il miglior film tratto da un romanzo che hai visto?
"Il signore degli anelli"

9 Scrittura a mano o scrittura al computer?
Se devo scrivere una recensione preferisco scriverla direttamente al computer, ma se devo scrivere una lettera ad un'amica per es, preferisco scriverla a mano perché la trovo più personale e calda.

10 Che ne pensi degli ebook?
Sono pratici da portare in giro o da leggere a letto, perché non si rovinano e sono più maneggevoli, ma preferisco il cartaceo, perché riesce a farmi coinvolgere fin dalla cover e lo sento più mio. 

11 Self publishing sì, self publishing no?
Sì, perché sarebbe un peccato non venire a conoscenza di storie che potrebbero rivelarsi delle piccole gemme della letteratura.
Certo, a volte le case editrici hanno ragione a non voler pubblicare delle storie, ma è sbagliato invece non prendere in considerazione un libro solo perché magari non segue la moda del momento per esempio.

Undici cose random su di me
Ho le orecchie diverse: una ha l'attaccatura del lobo leggermente più staccata (spero che abbiate capito hihi)
Mi piace spalmare la nutella sulla banana, tipo banana split
Non sopporto l'odore del tomino
Non mi piace andare al ristorante
Se devo comprare felpe, pantaloni o intimo, alla fine come sempre, compro solo magliette
Mi piacciono i videogames, soprattutto quelli in cui bisogna impersonare un ruolo e visto che di solito ai videogames vinco sempre io, le mie amiche si alleano per farmi perdere ahahahah
Non sopporto fare le pulizie
Colleziono cartoline, che appendo nel mio armadio
Vorrei andare alle Hawaii prima o poi
Sono una persona con la testa tra le nuvole e di conseguenza mi capita di non ricordarmi qualcosa o di fare piccoli disastri
Se non ho niente da raccontare preferisco stare in silenzio

I blog che premio sono (purtroppo so già che superano i 200 followers molti di loro)

Ne mancano 3, spero che vada bene lo stesso ;)

Ecco le mie 11 domande per voi
1 Sei solo un lettore o stai anche scrivendo una storia o lo farai?
2 Se potessi essere il protagonista di un libro, quale sceglieresti?
3 Qual è il tuo genere preferito?
4 Di quale libro ti piacerebbe che venisse realizzato anche il film?
5 Parlando di saghe: se scopri che sta per uscire il seguito di un libro, rileggi il precedente o speri di ricordarti tutto?
6 C'è un libro che ti ha fatto ridere a  crepapelle?
7 Se un libro non ti piace lo abbandoni?
8 C'è un libro che vorresti tanto comprare?
9 Cartaceo o ebook?
10 C'è un libro che ti piacerebbe consigliarmi?
11 Hai mai letto un libro che non ti ha fatto dormire la notte a causa della fifa che ti aveva messo addosso?

Attendo le vostre risposte cari blogger e per chi avesse già ricevuto il premio e creato il post, se vuole può lasciarmi un commento qui sotto con le risposte :)














martedì 19 marzo 2013

"Teaser Tuesday" #10


-Prendi il libro che stai leggendo
-Aprilo in una pagina a caso
-Condividi un breve spezzone di quella pagina
-Attenzione a non fare spoiler
-Riporta anche titolo e autore in modo che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist.



In quel momento ebbi l'intuizione che sapesse esattamente dove mi avrebbe condotta quell'argomento, dove sarei arrivata con le mie opinioni, come se volesse farmi pronunciare quelle parole ad alta voce solo per sottolineare qualcosa. Già! Ma cosa?
Allora che farai? Li riporterai nel loro habitat naturale?, chiesi indicando tigri, leoni, scimmie e molti altri animali rinchiusi nelle gabbie intorno a noi.
Forse, con il tuo aiuto magari, ecco di nuovo quel sorriso sghembo per me impossibile da decifrare.
Pag. 76

Ecco il mio teaser :)  Aspetto con piacere i vostri ^_^

domenica 17 marzo 2013

"In my mailbox" (25)

Buon pomeriggio :)
Ritorna la rubrica che è stata creata da Kristi del blog The Story Siren, in cui vi presento i libri che mi sono arrivati questa settimana.


Ho ricevuto:
dalla casa editrice Limited Edition Books, che ringrazio


Titolo: "Albion"
Autrice: Bianca Marconero
Casa editrice: Limited Edition Books
Pagine: 400
Prezzo: 14.90
In arrivo: 8 Marzo
TRAMA
Cresciuto senza madre, e dopo aver perduto il fratello maggiore – morto in circostanze misteriose –, nel giorno del funerale dell’amatissimo nonno, Marco Cinquedraghi riceve la notizia che gli cambierà la vita: deve lasciare Roma e partire per la Svizzera. È infatti giunto il momento di iscriversi all’Albion College, la scuola in cui, da sempre, si diplomano i membri della sua famiglia.
Ma il blasonato collegio riserva molte sorprese. Tra duelli di spade e lezioni di filologia romanza, mistici poteri che riaffiorano e verità sepolte dal tempo che riemergono, Marco scoprirà il valore dell’amicizia e capirà che l’amore, quello vero, non si ottiene senza sacrificio.
Nelle trame ordite dal più grande dei maghi e nell’eco di un amore indimenticabile si ridestano legami immortali, scritti nel sangue. Fino all’epilogo, tra le mura di un’antica abbazia, dove Marco conoscerà la strada che le stelle hanno in serbo per lui. Il destino di un re il cui nome è leggenda.

Dalla casa editrice Mondadori, che ringrazio


Titolo: "La voce di Carly"
Autori: Arthur e Carly Fleischmann
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 416
Prezzo: 17.50
TRAMA
"Sono una bambina autistica ma l'autismo non definisce chi sono o come vivrò la mia vita. Ho incontrato tante difficoltà ma lentamente e con determinazione sto superando tutti gli ostacoli che mi trovo di fronte. Tanti sono i giorni in cui penso che forse sarebbe più facile mollare che continuare a combattere. Ma se mi arrendessi, se smettessi di lottare, che cosa resterebbe di me? Se potessi dire alla gente una sola cosa sull'autismo sarebbe che non voglio essere fatta così però lo sono. Perciò non vi arrabbiate, siate comprensivi. Credo che alle persone non piacciano le cose che non sono come loro o che sembrano buffe. Ma non siamo tutti uguali e perché dovremmo volerlo?"
I medici danno poche speranze alla piccola Carly: all'età di due anni è affetta da una forma molto grave di autismo e non sarà mai in grado di parlare. La sua intelligenza non supererà mai quella di un bambino piccolo.
La famiglia non si dà per vinta e la fa seguire dai migliori terapisti eppure la bimba non sembra migliorare. Poi, un giorno, avviene il miracolo, Carly si siede davanti alla tastiera di un computer e scrive: "Aiuto, male ai denti"... Da quel momento la sua vita e quella di tutte le persone attorno a lei cambia completamente.
Carly inizia a "parlare" e non smette più, dando così voce a quel mondo inaccessibile che è chiuso dentro ogni bambino autistico.


Titolo: "Dormivo con i guanti di pelle"
Autore: Daniele Cobianchi
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 210
Prezzo: 11.00
TRAMA
William Orsini suona il piano. Sta per pubblicare un disco. Ma la sua vita cambia drammaticamente, e si ritrova a dover indossare dei guanti di pelle. Sì, proprio dei guanti di pelle nera, come quelli di uno scassinatore.
Ogni istante, giorno e notte, estate e inverno.
Si guarda le mani, le ruota, ma non può fare nulla, se non rassegnarsi a quel destino. I guanti diventano la barriera che lo separa dal mondo, dalla sua normalità, e la sua vita si fa sempre meno palpabile. Ciò che ha inseguito da sempre, ora è ciò da cui deve scappare.
Se stesso contro se stesso, mentre il mondo lo sfiora appena e rimane immobile. William Orsini è in stallo, ma cerca di ripartire. Sceglie un lavoro creativo così da sembrare un eccentrico. Si veste con abiti larghi e scarpe col velcro, fingendo di seguire strane mode americane. E ama senza mai darsi fino in fondo, come un vecchio e vizioso playboy. Naike, giornalista di una rivista di musica rock, prova a farlo rialzare, ma le ferite del suo passato, in questo sforzo immenso, riaffiorano acute come non mai, ed entrambi scivolano sempre più nei propri buchi neri.
Ma è l'amore, nella sua forma più pura e trasversale, a occuparsi di loro, a riaccenderli e a farli tornare a galla. È la vita che toglie, ed è la vita che dà. E anche stavolta va così.

Vi piacciono? Quale vi ispira? 
"Albion" sono sicura che mi farà volare con la fantasia; "La voce di Carly" mi farà conoscere il mondo attraverso gli occhi speciali di una persona affetta da autismo e "Dormivo con i guanti di pelle" penso che sarà una storia molto intensa.
Vi farò sapere al più presto il mio pensiero :)


sabato 16 marzo 2013

Recensione "Hybrid" di Kat Zhang


Titolo: "Hybrid"
Autrice: Kat Zhang
Casa editrice: Giunti Y
Pagine: 416
Prezzo: 14.50
TRAMA
NON DOVREI PIU’ ESISTERE MA SONO ANCORA QUI.
In un mondo alternativo, ogni persona nasce con due diverse personalità, due anime. Con il passare del tempo, in modo naturale, l’anima dominante prende il sopravvento e quella recessiva viene dimenticata, scompare come un amico immaginario che ci ha tenuto compagnia solo nell’infanzia. Il sopravvivere delle due anime dopo la pubertà è illegale e visto dalla società come un’aberrazione da correggere. 
Ma in Addie, nonostante i suoi sedici anni, è ancora presente Eva, la sua se­conda anima. Rannicchiata nella mente di Addie, Eva interagisce con l’altra par­te di sé: come due vere sorelle si amano, si proteggono, ma possono diventare anche gelose l’una dell’altra. 
Nonostante tutti i tentativi per difende­re e nascondere l’esistenza della debole Eva, il segreto di Addie viene scoperto.

RECENSIONE
Hybrid, libro d'esordio di una giovane autrice, è una storia affascinante, emozionante, coinvolgente, che si vuole portare a termine rapidamente per conoscere le sorti di Addie ed Eva ,ma allo stesso tempo si cerca di rallentare la lettura per non abbandonare troppo presto le protagoniste, a cui ci si affeziona.
Kat Zhang trasporta alcune pagine buie della nostra storia, come i manicomi e i suoi esperimenti; il razzismo ed i pregiudizi e le inserisce in una storia originale.
Ci troviamo in un mondo dove le persone di colore o extracomunitarie vengono tenute lontane, perché sono i primi ad essere additati come ibridi ed esser visti con loro, porterebbe la polizia e non solo, a sospetti e congetture; un mondo dove una volta confermato lo stato di ibrido, si viene portati in una clinica per guarire, ma ciò che avviene in quel luogo non viene svelato.
La storia ci viene raccontata attraverso Eva, l'anima recessiva: è lei che ci fa conoscere ogni cosa.
Eva è la parte più sensibile, ma anche la più decisa ed è lei ad aiutare, a sostenere Addie in tutte le situazioni, facendoci dubitare che sia lei la parte meno forte.
Oltre a paragoni storici, troviamo anche in questo romanzo il tema della diversità e della sua negazione, sia attraverso il voler mantenere separati gli stranieri da coloro che sono nati nelle Americhe, ma anche proprio attraverso gli ibridi, che vengono considerati pericolosi, da guarire, solo per il fatto che non essendo uguali alle persone stabilizzate vengono temute.
L'autrice crea situazioni descritte in maniera così vivida, che sembra di viverle in prima persona, date le emozioni che riescono a suscitare.
Eva rannicchiata in un angolo della mente mi ha fatto provare un senso di claustrofobia; la clinica panico e impotenza; i pazienti mi hanno fatto provare tenerezza e i loro dottori tanta rabbia.
Sono stata completamente rapita da questa vicenda: ogni personaggio è interessante ed ogni momento è prezioso e piacevole da leggere.
Azione, sentimento e riflessioni: ogni cosa è contenuta in questo libro.
In questa recensione ho cercato di soffermarmi sui messaggi e sul modo in cui è stato scritto, più che sui suoi contenuti, perché potrei rischiare di svelare più del necessario.
La cover è semplicissima, ma riesce a trasmette un senso di inquietudine e di preoccupazione, che sarà insito nella protagonista.
Hybrid è un libro da conservare nella propria libreria e posso dire che è una tra le letture più belle di questo 2013 e che mi ha fatto capire che non ho perso affatto quell'impeto che avevo una volta nella lettura, ma che dipendeva tutto dal libro.

L'AUTRICE


Kat Zhang
è poco più che ventenne, è nata in Texas, studia medicina ed è sino-americana.
Questo è il suo esordio che si svilupperà in una trilogia.
katzhangwriter.com-il suo sito

martedì 12 marzo 2013

Recensione "Le brave ragazze non lo fanno" di Victoria Dahl


Titolo: "Le brave ragazze non lo fanno"
Autrice: Victoria Dahl
Casa editrice: Harlequin Mondadori
Pagine: 356
Prezzo: 9.90
TRAMA
Le brave ragazze sanno come comportarsi. Non fanno certe cose. Ma c'è sempre una prima volta… Tessa Donovan assomiglia più alla ragazza della porta accanto che a una tenace donna d'affari o a una spietata rubacuori. Ma chi vuole avvicinarsi a lei deve fare i conti con i suoi fratelli; infatti non appena si accorgono che la loro “sorellina” risveglia l'attenzione di qualche uomo iniziano a diventare sospettosi e ad alzare il muro intorno. Dovere di ogni bravo fratello è difendere l'onore della sorella!

Così quando Luke Asher, attraente detective dalla fama non troppo buona conosce la dolce Tessa, per i fratelli Donavan scatta l'allarme. Luke però non è come crede la gente… lo giura lui, ne è sicura Tessa, devono esserne convinti anche i fratelli Donovan. E allora l'amore trionferà.

RECENSIONE
Un mix di passione, investigazioni, crescite interiori e divertimento: un libro che riesce a possedere il lettore fino alla fine, senza neanche una pausa.
Inizia tutto con una serie di furti che vedono coinvolta la cittadina in cui vivono Tessa e Luke, e che riguarda anche il birrificio dei fratelli Donovan. E' a causa o grazie a questi colpi, che Tessa e Luke si rincontrano dopo tantissimo tempo e tra i due è subito attrazione, ma il calore e il fuoco che pian piano si propaga dai loro corpi rischia di essere soffocato da due estintori: Eric e Jamie, i fratelli di Tessa.
Jamie sembra conoscere molto bene Luke, avendo frequentato insieme a lui anni prima il liceo e non vede per niente di buon occhio questa possibile relazione, ed Eric essendo il fratello maggiore e colui che si è occupato della sua protezione dal momento in cui i loro genitori sono morti, non vuole accettare che sua sorella, ormai adulta, possa avere una vita anche sentimentale.
Ma la passione travolgerà ogni cosa e scaccerà qualunque ostacolo.
Prima di leggere questa storia mi aspettavo i classici ruoli: lui, bello, tenebroso, rude, che comanda il gioco e lei la ragazza pura e timida; ma avevo azzeccato solo il bello e tenebroso, perché in questo caso i ruoli sono invertiti.
Tessa nasconde sotto quel viso angelico, da brava ragazza appunto, un lato selvaggio e provocante, che lascerà completamente senza parole e sorpreso Luke, il dolcissimo Luke, che pensa a come aiutare le persone che lo circondano, che non sopporta le ingiustizie e che darà ascolto alle parole dei fratelli Donovan ,rischiando quasi di far finire tutto prima ancora del suo inizio.
Due persone con caratteri diversi, ma che hanno in comune il fatto di non voler soffrire.
Una storia incandescente che porterà Tessa ad amare veramente, a maturare, a vivere e a lasciar vivere.
Ho trovato questo romanzo davvero piacevole, perché oltre ad essere scritto con uno stile dettagliato, combina i generi giallo e romanzo rosa, regalando una vicenda che genera molte emozioni e che passa dalla razionalità dell'indagine alla passione dei due protagonisti.
Per finire la cover che cerca di svelare e di far capire subito che Tessa forse tanto santa non lo è la trova azzeccata, perfetta e adoro la sottocopertina completamente fucsia: assolutamente femminile!

L'AUTRICE
VictoriaDahl
Autrice americana di talento, scrive sia romanzi storici che romanzi con- temporanei, sexy e frizzanti come Le brave ragazze non lo fanno...

sabato 9 marzo 2013

"Nuovi argomenti" compie 60 anni

La rivista “Nuovi Argomenti” è stata fondata nel 1953 da Alberto Moravia e Alberto Carocci.


Da allora le sue pagine hanno ospitato i testi di tutti i maggiori autori italiani e di molti importanti scrittori stranieri. Tra i direttori che si sono succeduti nel corso degli anni Pier Paolo Pasolini, Leonardo Sciascia, Attilio Bertolucci, Enzo Siciliano, Raffaele La Capria.


 Attualmente Dacia Maraini, come direttore responsabile, guida un collegio di direttori composto da Raffaele La Capria, Furio Colombo, Arnaldo Colasanti, Raffaele Manica e Giorgio van Straten. Numerosi anche gli scrittori che si sono succeduti nel ruolo di coordinamento redazionale: Sandro Veronesi, Edoardo Albinati, Emanuele Trevi, Lorenzo Pavolini, Mario Desiati; attualmente, il ruolo è ricoperto da Carlo Carabba.
Una costante nella storia della rivista è la particolare attenzione alle prime prove di nuovi talenti letterari: accanto ai nomi già citati (molti dei quali hanno mosso i primi passi sulle pagine di “Nuovi Argomenti”) si possono citare Alessandro Piperno, Roberto Saviano, Paolo Giordano, Federica Manzon, Chiara Valerio, Francesco Pacifico, Silvia Avallone.
Nella scia di questa tradizione anche il nuovo numero della rivista (in uscita il 12 marzo e in vendita al prezzo speciale di 10 euro) è dedicato ai migliori autori di una nuovissima generazione, in un'antologia curata da Chiara Valerio e Carlo Carabba: i "Supernova", narratori nati nella seconda metà degli anni 80, naturalmente capaci di mischiare in una nuova sintesi i riferimenti culturali della tradizione e quelli degli ultimi anni. Nelle loro parole si salta senza soluzione di continuità da Kafka ai Simpsons, da Lost a Nabokov.

Due le novità in occasione del sessantesimo anniversario: innanzitutto il nuovo sito web www.nuoviargomenti.net (online dal 12 marzo) che ospiterà contributi inediti, riprese dall'archivio della rivista, nuove rubriche fisse e avrà una sezione dedicata alla poesia e uno spazio destinato agli esordienti assoluti che vorranno sottoporre un loro testo, in versi o in prosa, al comitato editoriale di “Nuovi Argomenti”.

La seconda novità è il progetto "Un anno un artista". A partire dal numero 61 si è deciso di affidare le copertine di un'intera annata di “Nuovi Argomenti” a un artista di rilievo: inaugura la serie Julian Opie 


con un progetto intitolato "Gente che cammina". Le sue sagome umane in movimento che si inseguono da una copertina all'altra e su entrambe le facce di un'unica copertina esprimono alla perfezione una comunità che si incontra, in continua evoluzione, come quella che dà vita a una rivista letteraria.

Infine, già dal febbraio 2013, ha preso le mosse la digitalizzazione della quinta serie di “Nuovi Argomenti”, iniziata nel 1998 e ancora in corso. Ogni mese saranno resi disponibili in e-book i quattro numeri che compongono un'annata della rivista, a partire dal 2012 e dal 2011, già disponibili.
Per presentare queste novità e riflettere sul ruolo e la rilevanza, oggi, di una rivista "di cultura e società", martedì 12 marzo alle 18 è stata organizzata una serata alla Casa delle Letterature di Roma. 
Nell'occasione sarà esposta la collezione completa di “Nuovi Argomenti”, dal 1953 a oggi, proveniente per la maggior parte dalla collezione privata di Enzo Siciliano, donata, alla sua morte, alla Biblioteca della Casa delle Letterature. Interverranno Dacia Maraini e molti dei direttori, redattori e collaboratori storici di “Nuovi Argomenti”.

Non conoscevo questa rivista purtroppo e ringrazio Mondadori per avermela fatta conoscere attraverso questo comunicato. 
Credo che sia veramente interessante, perché diretta dai più grandi autori e oltre a raccontare e a dar spazio agli scrittori storici, dà l'opportunità anche ai nuovi scrittori di farsi conoscere.
Se volete saperne di più il sito attuale è questo: Nuovi argomenti.

venerdì 8 marzo 2013

"8 Marzo-Speciale Ritratto di signora"


Noi, di Ritratto di signora abbiamo voluto, per la festa della donna, dedicare alcune delle nostre canzoni preferite per
tutte le donne :)
Fermatevi un attimo ad ascoltarle e 
Buona festa della Donna!!

Monica dedica "Sally" a tutte le donne che si rialzano dopo un periodo buio



Federica dedica "Favola semplice" a tutte le donne che hanno imparato ad amarsi perché hanno capito l'importanza di essere uniche


Clara dedica "Titti" a tutte le donne confuse come Titti ma che non perdono l'allegria


Io dedico "Corre!" e "Donna" a tutte le donne che hanno il coraggio di dire basta e capiscono di meritarsi molto di più



Mik dedica "Beautiful" a tutte le donne. Meravigliose creature perché siete un miracolo


Miki dedica "Have you ever really loved a woman" a tutte quelle donne che ogni giorno non trovano la forza di ribellarsi ma trovano la forza di convincersi che non meritano questo amore


Ancora auguri da parte mia, Monica, Federica, Clara, Mik e Miki

mercoledì 6 marzo 2013

Recensione "Ascend-il regno ritrovato" di Amanda Hocking


Titolo: "Ascend-il regno ritrovato"
Autrice: Amanda Hocking
Casa editrice: Fazi
Pagine: 272
Prezzo: 9.90
TRAMA
Se in Switched. Il segreto del regno perduto Wendy scopriva la sua vera natura e in Torn. Ritorno al regno perduto si trovava a dover scegliere tra istinto e ragione, ora la nostra eroina si trova ad avere l'intero destino di un mondo tra le mani.
Siamo alla resa dei conti finale e Wendy Everly si trova di fronte a una scelta impossibile. Ormai è una donna pienamente consapevole dei suoi poteri, ma l’unico modo per salvare i Trylle dal loro nemico mortale è sacrificare se stessa. Se non si arrenderà ai Vittra, il suo popolo dovrà affrontare una brutale guerra, ma come può Wendy abbandonare tutti i suoi amici, anche se questo fosse l’unico modo di salvarli?
La principessa deve anche decidere chi amare, se Finn o Loki, a entrambi i quali è profondamente legata. Uno di loro due è la sua anima gemella e l’ha capito solo nel momento del più grave pericolo.
Il destino di un intero mondo è nelle mani della ragazza, che seguendo il suo cuore arriverà dove nessuno era mai riuscito, là dove i due popoli conosceranno per la prima volta la pace.

RECENSIONE
Ascend, il capitolo conclusivo della trilogia Trylle, è piacevole come i precedenti, ma meno scorrevole rispetto al primo, dove alla fine di ogni capitolo giravo velocemente la pagina per scoprire il seguente.
Ascend invece è composto da picchi in cui si rimane completamente immersi nella lettura, si ride, si arriva quasi alle lacrime, ci si arrabbia ed altri dove è più difficile arrivare in fondo alla pagina.
Wendy ormai ha preso in mano le redini e dalle sue parole traspare quanto abbia preso a cuore il suo regno e quanto sia maturata rispetto ai precedenti libri.
La principessa ha smesso di scappare ed è decisa a tutto, anche a sacrificarsi, pur di proteggere le persone a lei care.
Se nel secondo capitolo l'abbiamo lasciata ancora combattuta per i sentimenti che prova per Finn e Loki, qui finalmente scopriremo per chi batte forte il suo cuore e vivremo anche delle scene molto passionali e momenti romantici.
Il mio personaggio maschile preferito si conferma essere Loki: ironico, pronto a tutto per Wendy, forte e protettivo e il personaggio che ho rivalutato è Elora, perché in Ascend verrà portata alla luce la sua vera natura.
Oltre al matrimonio e a momenti divertenti, ci troveremo a seguire i preparativi per la lotta contro Oren, capo dei Vittra ed assisteremo alla lotta finale tra il bene e il male.
Un finale molto bello.
Trovo l'autrice perfetta per le caratterizzazioni psicologiche, ma meno per quelle descrittive: anche in Ascend ho trovato l'autrice più focalizzata sui personaggi, sui loro sentimenti e sulle loro azioni, e meno attenzione per l'ambiente circostante, che rimane più accennato e meno importante.
Trylle è una favola e come ogni favola ha la sua morale, perché l'autrice in questa trilogia penso che abbia voluto, attraverso i vari regni e attraverso i pregiudizi riguardo alle diversità e alle classe sociali, rispecchiare il nostro mondo, dove ancora non siamo considerati uguali, dove  bisogna lottare per avere gli stessi diritti e imparare ancora a pensare per il bene del paese.
La cover non mi piace molto, perché se non ci fosse stato il titolo non avrei pensato subito a Trylle, forse per il fatto che non sono presenti elementi contenuti in questa storia, che magari avrebbero distinto la cover da altre saghe. 

L'AUTRICE
Amanda Hocking vive in Minnesota con il suo migliore amico. Scrive romanzi da quando ha 6 anni. Da sempre amante della comunicazione in rete, aggiorna costantemente i suoi seguitissimi profili social: twitter (@amanda_hocking), facebook (/www.facebook.com/amandahockingfans) ed il suo blog ufficiale (http://amandahocking.blogspot.com).



martedì 5 marzo 2013

In arrivo ad Aprile: "Gabriel's Inferno-Tentazione e castigo"di Sylvain Reynard


Il suo amore per Gabriel era inalterato, una fiamma ancora viva. Per estinguerla non sarebbe bastata tutta l'acqua dell'oceano.

Titolo: "Gabriel's Inferno-Tentazione e castigo"
Autore: Sylvain Reynard
Casa editrice: Nord
Prezzo: 15.90
In arrivo: Aprile 2013
TRAMA
Gabriel è perso nell’inferno del suo passato
Julia è prigioniera nel purgatorio del suo presente 
Insieme troveranno la strada per il paradiso…

È uno stimato professore universitario, un’autorità negli studi danteschi. Eppure, dietro quella maschera di affascinante uomo di successo, Gabriel Emerson nasconde un animo inquieto: i demoni del passato non gli danno tregua, sebbene cerchi di placarli cedendo a ogni tentazione, alla lussuria più sfrenata, ai giochi di potere, alle pratiche sessuali estreme. Poi, d’un tratto, nella sua vita arriva Julia, una giovane e ingenua studentessa. A Gabriel basta uno sguardo per rendersi conto che quella donna potrebbe davvero salvarlo, guarendo le sue ferite. Ma Gabriel ha paura. Proprio come Dante, Gabriel è circondato da una selva di rimpianti e di peccati inconfessabili. Sarà capace di abbandonare la strada dell’eccesso e di dedicarsi totalmente a un’unica donna, oppure il suo lato oscuro prenderà il sopravvento, impedendogli di amare persino la sua Beatrice?

Una trilogia che mi attira soprattutto per le citazioni e i riferimenti alla Divina Commedia.
Spero di non rimanerne delusa :)
Qui la pagina Nord dedicata al libro.
Aspetto di sapere che cosa ne pensate :)


"Racconti delle Lande Percorse Libro I-Come nasce un cavaliere" di Diego Romeo

Buongiorno :)
Oggi vi segnalo una trilogia fantasy medievale scritta dall'autore Diego Romeo.

Titolo: "Racconti delle Lande Percorse Libro I-Come nasce un cavaliere"
Autore: Diego Romeo
Casa editrice: Caosfera Edizioni
Pagine: 230
Prezzo: 19.00
TRAMA
Nella Biblioteca di Palazzo, cuore della Capitale dell’Impero del Sommo Drago, molti codici antichi conservano gesta gloriose che hanno portato al massimo splendore la civiltà imperiale. Un’ombra oscura grava però sul presente: il gemello e rivale Impero del Drago del Profondo incombe per una resa dei conti. I due sistemi, dopo secoli di equilibrio, si affrontano con tutte le forze disponibili: solo il vincitore potrà sopravvivere dalla totale distruzione. In uno scenario denso di presagi si intrecciano fili narrativi con vari personaggi, semplici o eroici, dediti al servizio del grande ideale. Generali, Draghi, anonimi servitori, consigli di guerra e piani segreti, in un mondo dall’etica incrollabile ma dominato da pulsioni irrefrenabili portano il protagonista, il Cavaliere del Drago d’Oro Hurik Van Gotten a capire come affrontare il massimo appuntamento della sua vita, segnata da una formazione ricca di incontri insoliti e decisivi. Su di lui veglia il Maestro, Lord Karl von Eira, il Paladino della fede, l’unico di cui l’Augusto Sovrano possa davvero fidarsi. Il campo di battaglia è pronto, gli eserciti schierati, ma l’esito rimane incerto. L’inizio avvincente di una trilogia tra onore cavalleresco e rivisitazione della storia. Con un epilogo sorprendente.

L'AUTORE
Diego Romeo nasce a Napoli, ma all’età di 6 anni si trasferisce a Roma, per motivi legati al lavoro di suo padre. Qui è cresciuto, ha studiato e si è formato. Qui ha imparato ad amare la cultura latina, altro elemento fortemente presente nel suo romanzo, qui ha capito che a Roma non ci si viene per caso e che essere romano, anche solo d’adozione, è una grande responsabilità. Nel 1994 si è unito ad un’Organizzazione cattolica e ha scoperto il fascino e la bellezza del “diverso” del “distante” (anche questi sono dei temi molto presenti nel suo romanzo). Ha passato la sua adolescenza e la sua maturità fra stranieri, disabili, Rom e poveri, anziani, adulti e bambini. Da loro ha appreso che cosa è la vita, la gioia e il senso di gratitudine. Si è laureato nel 2002 in Lettere e Filosofia, indirizzo storico religioso. Lavora come impiegato ed è sposato con una donna meravigliosa di nome Sophie e ha due bellissimi bambini, Elena di 5 anni ed Alessandro di 3, che lo riempiono di gioia e di amore. Ama dipingere miniature (alcuni dei suoi pezzi migliori li potete trovare sulla pagina FB di Lande Percorse), cucinare e leggere. Si è avvicinato alla scrittura in un certo senso per gioco. Fin da quando aveva 13 anni scriveva delle piccole storie per giochi di ruolo con i suoi amici. Con il tempo le storie si sono fatte sempre più complesse ed articolate, fino a quando 5 anni fa, quasi per gioco, ha iniziato a scrivere la prima bozza (molto diversa dalla forma attuale del testo del suo romanzo). Quale il ruolo della scrittura nella sua vita è ancora da definire, vedrà se avrà seguito oppure no. Una cosa è certa: è un modo per evadere e per sognare. Scrive quello che vorrebbe essere o vorrebbe fare.

Spero anche oggi di avervi fatto conoscere un libro interessante.
Che ve ne pare? Qualcuno l'ha letto?

lunedì 4 marzo 2013

"Ritratto di signora" #16


Buongiorno a tutti :)
Questo mese il ritratto di signora è affidato a Clara.
Vi ricordo che questo articolo potrete trovarlo anche sui blog: Mr.Ink: Diario di una dipendenzaMiki in the pink LandThe Pauper FashionistStasera cucino io e Books Land.

Antica Grecia, nave Argo: una spedizione di cinquanta uomini guidata dall'eroe Giasone si appresta a rubare il prezioso vello d'oro custodito da un drago e proprietà di Eete, re della Colchide e padre di Medea. Appena vede Giasone, la ragazza se ne innamora e lo aiuta nell'impresa, poi si imbarca con lui portando con sè il fratellino. Eete si lancia all'inseguimento; Medea fa a pezzi il fratello e ne getta i resti in mare: il padre è costretto a fermarsi per raccoglierli.
Dopo varie avventure i due innamorati arrivano a Corinto e lì si stabiliscono: nonostante abbiano due figli,
 
 Giasone è sempre più distante e il risentimento di Medea continua a crescere, fino a raggiungere il culmine quando lui annuncia di volerla ripudiare per sposare la figlia del re Creonte in modo da ottenere il trono. La donna è furiosa: capisce di essere stata usata, comprende l'indole opportunista dell'amato e detesta il suo disonore, la sua vigliaccheria. Dall'altra parte riceve solo indifferenza: nulla importa a Giasone della moglie, ormai di nessuna utilità per i suoi scopi.
Medea soffre terribilmente, ma è decisa ad ottenere vendetta; prima uccide la futura sposa inviandole in dono un peplo e una ghirlanda avvelenati, poi prende la risoluzione più difficile: ammazzare i suoi stessi figli.

Ma come si può compiere un atto del genere?
Non posso farlo sì devo farlo non ne ho il coraggio avanti basta indugiare via la viltà è necessario deciditi forza deciditi! uccidili e poi piangi e allora sì che avrai la tua vendetta e lui sarà straziato dal dolore, sarai maledetta tu ma anche lui si maledirà in eterno per le sue azioni!
E poi lo fa: ormai non può più tornare indietro.
Perchè vi ho raccontato questa storia? No, decisamente non è per istigarvi all'infanticidio. Non vi sto nemmeno consigliando di lasciare il vostro fidanzato o di rimanere single a vita.
Abbiamo visto tanti Ritratti fino ad ora: Ritratti di donne che affrontano le loro paure, che lottano per far venire a galla la verità, che non rinunciano ai propri ideali.

Ritratto di Medea
E Medea? Medea è un personaggio che ha il coraggio di vivere completamente. I suoi sentimenti non conoscono le mezze misure: ama totalmente, odia totalmente, soffre totalmente. Fa una scelta e segue la sua strada fino in fondo; ha un obiettivo e non ci rinuncia. E' un'assassina ma non è pazza, è combattuta ma perfettamente consapevole di quello che sta facendo: non importa quanta sofferenza ne ricaverà lei stessa, basta che il marito paghi per le sue colpe. Mi ricorda l'Anna di Tolstoj, ma Medea è ancora più fiera, più orgogliosa.
Ecco, è per questo che ve ne ho parlato: io credo che una figura di tale grandezza e tragicità sia da prendere ad esempio. E' ambigua e il suo gesto è condannabile, ma non è da condannare il suo coraggio, la sua forza: bisogna ricordarli, ed è un augurio che faccio a voi ma anche e soprattutto a me stessa. Lo sapete, ormai l'ho ripetuto in tutte le salse: tra un po' si chiuderà un' "era" della mia vita, e chissà a cosa andrò incontro. Ho dovuto finora compiere della scelte, ma mi sono sempre sentita protetta, come se il margine d'errore fosse limitato: ero sul sicuro sentiero dell'università, le cose potevano andare diversamente ma non più di tanto. Invece a breve avrò il pieno controllo, mi troverò del tutto allo sbaraglio ed ogni cosa dipenderà solo ed esclusivamente da me; sarò ancora più responsabile delle mie azioni. Ho paura di non trovare un lavoro, o di trovarne uno inadatto e farlo per anni, troppo pigra o timorosa di osare per cambiare. Non so ancora esattamente cosa voglio, ma so bene cosa non voglio, e non voglio che una cosa del genere succeda. Spero, e spero che voi facciate lo stesso, di avere il coraggio di seguire i miei obiettivi, senza accantonarli o facendolo solo momentaneamente, scendendo a compromessi il meno possibile e avendo la forza di decidere, di cambiare, di evolvermi.
Bene, brava, direte voi, belle parole. E se si dovesse fallire? Be', io vi risponderei che una cattiva mossa è sempre e comunque meglio di nessuna mossa.

Nella speranza che questo Ritratto non vi sia sembrato troppo inquietante, vi do appuntamento al prossimo mese!

Clara


Un ritratto diverso dal solito, in cui mi ritrovo per le ultime frasi, perché anch'io tra poco finirò un percorso e dovrò avere il coraggio di perseguire i miei obiettivi.
Al prossimo mese =)
Franci, Monica, Mik, Miki, Clara e Fede.



venerdì 1 marzo 2013

"E' arrivato Marzo e con lui tante nuove letture"

Buon pomeriggio cari lettori :)
Oggi vi presento tanti libri, sperando di soddisfare ogni vostro gusto ;)


“Il suo libro spesso prende le sembianze di un abbraccio avvolgente per poi mutarsi in un pugno nello stomaco. Dire che è bello è riduttivo e limitato.” Luca Mastinu, scrittore e compositore

Titolo: "Tregua nell'ambra"
Autrice: Ilaria Goffredo
Pagine: 367
Prezzo: Gratis
TRAMA
Martina Franca, Puglia, gennaio 1943.
L’Italia è entrata in guerra da tre anni e la vita della popolazione peggiora di giorno in giorno. Gli stenti gravano anche sull’esistenza della giovane Elisa, una diciottenne piegata dal terrore del fascismo e dei bombardamenti alleati, dalla fame. Un giorno Elisa conosce Alec, il figlio di una vicina di casa, un uomo misterioso e dallo strano accento; incute in lei un’adorazione che talvolta si tramuta in timore.
In un romanzo che ha il sapore di sole e calce, terra e pane nero, la vita rincorre e sfida gli orrori della dittatura e dei campi di concentramento, spera nelle attività antifasciste e incassa le perdite.
Il coraggio di una ragazza che diventa donna. La tenacia di un amore in bilico sull’abisso. Il ritratto di un’Italia che non c’è più. La coscienza di ciò che siamo stati nel flusso della grande Storia.

L'AUTRICE
 
Ilaria Goffredo è nata nel 1987 e vive in Puglia. Ha viaggiato in tutta Europa e ha lavorato in agenzie di viaggi e grandi villaggi turistici. Nel 2005 ha lavorato come volontaria in una scuola professionale di Malindi, in Kenya. Lì si è innamorata di quella terra meravigliosa e della sua gente straordinaria. Ad ottobre 2010 si è laureata in Scienze della Formazione. Cura una rubrica di recensioni letterarie sul blog di Itodei. È stata giurato ufficiale del concorso “Casa Sanremo Writers Edizione 2013”. Ha vinto diversi premi letterari per racconti e diari di viaggio. Con il romanzo “Tregua nell’ambra” si è classificata finalista nel concorso nazionale ilmioesordio 2012.
Ha pubblicato:
- “Amore e guerra”, 0111edizioni, 2012
- “Il cavaliere d'Africa”, 0111edizioni, 2012
- “Il cavaliere d’Africa - Libro secondo, Libro terzo”, lulu, 2012
- “Un regalo per Kaninu”, 0111edizioni, 2012
- “Tregua nell’ambra”, seconda edizione, 2013


Il romanzo è disponibile gratuitamente in tre diversi formati ebook al seguente indirizzo, senza registrazione né alcun vincolo: http://treguanellambra.blogspot.it/



Titolo: "Hybrid"
Autrice: Kat Zhang
Casa editrice: Giunti 
Collana: Y
Pagine: 416
Prezzo: 14.50
In arrivo: 6 Marzo
TRAMA
NON DOVREI PIU’ ESISTERE MA SONO ANCORA QUI.
In un mondo alternativo, ogni persona nasce con due diverse personalità, due anime. Con il passare del tempo, in modo naturale, l’anima dominante prende il sopravvento e quella recessiva viene dimenticata, scompare come un amico immaginario che ci ha tenuto compagnia solo nell’infanzia. Il sopravvivere delle due anime dopo la pubertà è illegale e visto dalla società come un’aberrazione da correggere. 
Ma in Addie, nonostante i suoi sedici anni, è ancora presente Eva, la sua se­conda anima. Rannicchiata nella mente di Addie, Eva interagisce con l’altra par­te di sé: come due vere sorelle si amano, si proteggono, ma possono diventare anche gelose l’una dell’altra. 
Nonostante tutti i tentativi per difende­re e nascondere l’esistenza della debole Eva, il segreto di Addie viene scoperto.

L'AUTRICE
Kat Zhang
è poco più che ventenne, è nata in Texas, studia medicina ed è sino-americana.
Questo è il suo esordio che si svilupperà in una trilogia.
katzhangwriter.com-il suo sito



Titolo: "La Promessa del Leone"
Autrice: Chiara Cilli
Casa editrice: Narcissus Self Publishing
Genere: Urban Fantasy
Pagine: 289
Prezzo ebook: 4.99
TRAMA
Jamila, Daren e Kenan sono leoni mutaforma di dodici anni che vivono con le loro famiglie nel cratere del Ngorongoro, in Tanzania. Sono grandissimi amici, sempre pronti a vivere mille avventure, ma mentre il simpatico Daren è follemente innamorato di Jamila, lei non ha occhi che per il tenebroso Kenan. Quando un convoglio di bracconieri giunge dall’America, però, tutto cambia…
Sono passati nove anni da quella terribile notte.
Daren, divenuto un giovane forte e minaccioso, è più che determinato a mantenere la promessa fatta a Jamila. Quello che non sa è che ora lei nutre un sentimento così profondo per lui da trascinarli entrambi in un vortice d’intense emozioni, al quale non possono sfuggire. Ma quando Kenan torna in Tanzania, amore e passione si mescolano a sangue, dolore e ambizione.
E lo scontro sarà inevitabile…

L'AUTRICE
Nata il 24 gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara, in Abruzzo. I generi di cui scrive spaziano dal fantasy all’urban, dal paranormal all’erotico. La sua saga fantasy La Regina degli Inferi esordisce a gennaio 2012 con il primo libro, Il risveglio del Fuoco, edito da Edizioni Tabula Fati. Da questo libro è tratto il racconto erotico Assaporare il Fuoco che pubblica per Lite Editions, con cui presto prenderà il via la serie Matt Staton’s Agency.
La Promessa del Leone è il suo primo romanzo e-book.






Titolo: "Cuore Meccanico"
Autore: Marco Locatelli
Genere: Sci-fi,romantico
Formato: epub, mobi, pdf
TRAMA
Cuore Meccanico parla di un robot, un meccanico, che si ritrova a doversi confrontare con sentimenti umani; il tutto è condito da una vena drammatica e da qualche spruzzata di sci-fi.
È il primo racconto pubblicato su Galassia Cartacea, nato da un'esperienza personale in un periodo speciale, per una persona speciale. Quello della fantascienza non è un genere a cui sono avvezzo, ma in questo racconto prevale il romanticismo.
Spero possiate gradire la storia di questo robot dall'impermeabile giallo.

L'AUTORE
Le mie foto
Marco Locatelli vive sul Lago di Como e durante il giorno scrive, scrive, scrive.

Il racconto è gratuito: ciò che viene chiesto in cambio è una condivisione su twitter o su facebook :)
Cliccate QUI per scaricarlo.


Quale vi piace? Da quale vi farete coinvolgere?