domenica 4 agosto 2013

Recensione "Zombie Press" di Daniela Barisone e Alexia Bianchini


Titolo: "Zombie Press"
Autrici: Daniela Barisone-Alexia Bianchini
Casa editrice: La Mela Avvelenata
Prezzo: 11.00
EPUB: 1.99
TRAMA
ZOMBIE PRESS è la prima novella scritta a quattro mani da Alexia Bianchini e Daniela Barisone nell’universo di A.Z.A.B. – All Zombie Are Bastards.
In una Milano post apocalittica, Mary e Shelley, le due protagoniste, cercano di ricostruire la propria vita in una società di zombie redivivi vegani, che schifano gli esseri viventi e li trattano alla stregua di galoppini. Mary e Shelley torneranno così a lavorare alla Zombie Press, rinata dalle ceneri di una grande e nota casa editrice italiana, come redattrici per scrittori vivi e non morti.

Ma nonostante la pace sia apparente e il pericolo passato, lavorare gomito a gomito con gli zombie non è semplice, non quando la tua vita sta per diventare un ghetto.

RECENSIONE
Zombie Press vede protagoniste due tostissime scrittrici horror, le cui fattezze possono essere viste nell'immagine iniziale creata dall'illustratore Ignazio Piacenti, che si ritrovano a dover lottare contro ciò che prima era solo frutto della loro fantasia.
Un romanzo narrato principalmente da Shelley, la più tosta e dura tra le due, che dialoga senza usare mezzi termini e senza tanti giri di parole, alternato dai pensieri della più romantica Mary, condivisi con il suo diario personale, e un'antologia che racchiude le storie degli autori ancora vivi.
Ci troviamo finalmente a leggere una storia zombesca nostrana, veloce, senza momenti "morti", in cui vediamo il mondo, in particolare quello dell'editoria, dopo un attacco zombie e dopo la cura per quest'ultimi, e si scopre che l'ambiente lavorativo non è cambiato molto, perché è sempre presente il problema del mobbing compiuto dagli zombie redivivi verso i vivi e il metodo di scelta delle storie pubblicate è sempre lo stesso: popolarità e filone sicuro, a scapito della qualità.   Troviamo così un nuovo 50 sfumature, versione zombie, che già a pensare le possibili scene hot viene da ridere e romanzi che devono essere assolutamente scritti da redivivi.
Per fortuna le due protagoniste non si lasceranno circuire e si occuperanno di opere di esordienti vivi, che oltre ad essere interessanti, saranno di loro aiuto, svelando possibili scenari, non tanto futuri, raccapriccianti e davvero horror, perché se non fermati i non morti potrebbero arrivare a creare un nuovo nazismo.
Ho avuto all'inizio della lettura degli alti e bassi, perché al principio ero entusiasta della trama, ma appena lette le prime righe il mio entusiasmo era andato scemando momentaneamente per il lessico un po' volgare usato dai personaggi, ma riflettendoci ho capito che aveva un senso, perché stava ad indicare la rabbia, ma poteva essere anche un modo per farsi valere, per far capire, nel caso di Shelley e Mary, che non erano due signorine che urlano e piangono, ma due donne con i cosiddetti attributi, così il fastidio per il linguaggio è stato accantonato, sostituito da una curiosità crescente per il tema dell'editoria nell'epoca zombie, per ciò che si scopre leggendo i racconti degli scrittori vivi e per il modo in cui le due protagoniste potrebbero agire.
Questo primo episodio mi ha lasciata soddisfatta e curiosa di sapere cosa accadrà: se Shelley e Mary riusciranno a fermare l'apocalisse prima che abbia inizio o se dovranno lottare per ottenere di nuovo la pace.
La cover, scelta tramite concorso, è molto particolare e piacevole da vedere.

LE AUTRICI


Daniela Barisone, classe 1986, conosciuta nel web come Queenseptienna. E’ grafica, editor e correttrice di bozze. Collabora con Dreamspinner Press. Gestisce il sito letterario Scrittevolmente.com e adora steampunk, fantascienza e distopie, oltre ai vampiri idioti. Collabora con altri blog, come Sognando Leggendo, House of Books e Hey Kiddo! (dedicato ai bambini). Redattrice presso ST-Books, marchio editoriale nato con GDS e Scrittevolmente. Autrice di Lite Editions e curatrice per essa di diversi progetti editoriali quali Fantaerotika, GialloNero e Il velo di Holmes. Per la Mela Avvelenata produce il 90% delle cover.
Ha un blog: http://queenseptienna.livejournal.com/
Per La Mela Avvelenata ha pubblicato Adiaphora.



Con CIESSE edizioni ha pubblicato MINON, con Fiorella Rigonie Io vedo dentro Te, romanzo sci-fi. Nel 2012 è stata pubblicata l’antologia D-Doomsday, curata al fianco di Claudio Cordella. AlterEgo, raccolta di racconti cyberpunk, è edita da Edizioni Diversa Sintonia. I racconti Ali lacerate e La sposa putrescente, Il popolo perduto e Little Sallinghtown sono pubblicati nelle antologie di Del Miglio editore. Con le Edizioni Scudo sono disponibili diversi racconti nei loro progetti antologici. Con GDS Edizioni ha pubblicato l’antologia SYMPOSIUM, di cui è curatore. Sono disponibili in e-book le novelle Sibilla, visioni di morte e Il cerusico, due racconti horror. E' stata selezionata per il concorso Terre di Confine con il racconto Invalicabile, nel concorso steampunk per Scrittevolmente.com e con un racconto horror per Asylum 100.
Il racconto Amici di sangue è stato pubblicato sulla rivista Dark. Con EDS, per le SCRITTURE ALIENE sono usciti diversi racconti di fantascienza. È presente anche nell’antologia Creatori di Universi, della stessa CE, con il racconto Le streghe del Prisma.
Editor, articolista per Speechless. Curatore di collana per Ciesse Edizioni. È direttore del  webmagazine Fantasy Planet, fa parte della squadra che compone ST-Books, nuovo marchio editoriale della GDS nato dal sito di Scrittevolmente.com
Con La mela avvelenata ha pubblicato Stuck off!

Nessun commento:

Posta un commento