martedì 18 giugno 2013

Anteprima "Il fascino del peccato" di Aimee Agresti

In arrivo il 27 Giugno
Romantico come Love Actually
Perfido come Il diavolo veste Prada
Inquietante come il Ritratto di Dorian Gray


Titolo: "Il fascino del Peccato"
Autrice: Aimee Agresti
Casa editrice: Nord
Pagine: 464
Prezzo: 18.60
TRAMA
Colonne di marmo, scalinate vertiginose, lampadari di cristallo: finalmente il Lexington Hotel sta per tornare al suo antico splendore. E, per la giovane Haven, la riapertura dello storico albergo di Chicago rappresenta un’opportunità imperdibile. Dopo una durissima selezione, la ragazza è stata infatti assunta come fotografa: ben presto, potrà entrare in contatto con molti personaggi influenti e iniziare così una carriera di successo. Bastano pochi giorni, però, perché Haven si renda conto che quel lavoro nasconde un lato da incubo, fatto di orari assurdi, meschinità e richieste impossibili da soddisfare. Per fortuna il suo supervisore, Lucian, è una persona molto comprensiva, oltre che un uomo incredibilmente affascinante… Determinato, ambizioso e sempre circondato da splendide donne, Lucian è un vero seduttore ma, benché sia molto attratta da lui, Haven non vuole essere l’ennesima conquista e, soprattutto, non si fida. Sarà per il mistero che circonda alcune zone dell’albergo – dove Lucian le proibisce di andare –, per l’asprezza con la quale lui a volte rimprovera i colleghi o per il fatto che non voglia mai essere fotografato? È come se la gentilezza e la disponibilità di Lucian fossero una facciata, una maschera dietro cui si cela un animo oscuro e molto pericoloso…

L'AUTRICE
Aimee Agresti si è laureata in Giornalismo alla Northwestern University e ha collaborato con numerose testate, tra cui US Weekly, People, Premiere e The Washington Post. La sua vera passione, però, è sempre stata la narrativa, cui ora si dedica a tempo pieno. Attualmente vive a Washington con il marito e il figlio.

La trama m'ispira, però spero che sia più paranormal e mistery, che altro...perché non riesco bene a decifrare la parola "peccato".
A voi come sembra?

Nessun commento:

Posta un commento