lunedì 29 aprile 2013

Recensione "Draconis Cor" di Alessia Piccolo


Titolo: "Draconis Cor"
Autrice: Alessia Piccolo
Casa editrice: GDS
Pagine: 208
Prezzo: 13.50
TRAMA
Quando la saggezza dei draghi non ha confine possono accadere eventi unici e senza tempo. In un regno in cui l´anima di ognuno può andare perduta, un´antica profezia darà nuove speranze ad un popolo che sta ormai per essere sopraffatto. Tre ragazzi come tanti non sospettano nemmeno di far parte di una storia cominciata molti anni addietro. Le loro vite saranno stravolte dall'arrivo di un bambino a cui orde di nemici danno la caccia. Insieme verranno trascinati in un´avventura che li costringerà ad allontanarsi da tutto quello che hanno di più caro e da ogni certezza. Una lacrima di cristallo dai poteri magici sconosciuti celerà la chiave di questo mistero, ma da dove arriva? Cosa nasconde? E proprio quando crederanno di essere arrivati, il viaggio avrà inizio...

RECENSIONE
Un'avvincente storia che trasformerà tre ragazzi spensierati in tre giovani adulti a causa di un fardello pesante che graverà su di loro, che li porterà ad imparare a combattere, non per entrare nel circolo degli uomini, ma per restare in vita.
I protagonisti creati dall'autrice hanno una loro precisa personalità: Zhara, bravissima con l'arco, sembra apparentemente sicura di sé, ma basta la presenza di un Ombra, uomini senz'anima, trasformati dal perfido Thriong, per renderla una ragazza indifesa, la cui mente viene oscurata dal terrore; Ham, il miglior amico di Rik, è un ragazzo molto impacciato con il gentil sesso; e Rik è il più coraggioso e in gamba... ma gli eventi che dovranno affrontare li costringeranno a superare le loro paure, a diventare più forti fisicamente e psicologicamente e lasciata la loro città, Chernack, che sembrava impermeabile agli attacchi del malvagio, incontreranno nuovi amici, tra cui un maestoso drago, esemplare di una specie che sembrava ormai estinta.
Tra tutti i personaggi che verranno raccontati in questa magica storia, i miei preferiti sono Efram, un bambino, protagonista di una profezia, che ha carattere da vendere e una maturità fuori dal comune per un piccolo della sua età; Ham, che avrà la capacità di spiccare sopra gli altri e che tirerà fuori un coraggio e una grinta inaspettate; e infine Drago, uno stupendo drago appunto, che sarà l'ingrediente che renderà questa vicenda ancor più affascinante.
Due personaggi mi hanno ricordato "Il Signore degli anelli", infatti in questa storia all'inizio troviamo Galdaral, un potente mago, le cui fattezze ricordano Gandalf e le Ombre, che ricordano i Nazgul ed oltre a questo ho avuto la sensazione di trovarmi di nuovo in quelle atmosfere incantate, non perché ci troviamo a leggere un fac-simile, ma perché gli elementi per sognare ci sono tutti: una profezia che dovrà essere svelata durante il cammino, duelli, elfi, gnomi, gargoyle e draghi, protagonisti ardimentosi e un essere diabolico da sconfiggere.
Spero che il seguito arrivi presto per poter scoprire le sorti di questi impavidi amici.



L'AUTRICE
Alessia Piccolo Alessia Piccolo vive a Pozzonovo, in provincia di Padova. È laureata in Tutela e Riassetto del Territorio, attualmente sta completando gli studi del corso magistrale in Scienze Forestali e Ambientali. “Draconis Cor” è il suo primo libro.

3 commenti:

  1. Bella recensione c'è l'ho sul kindle e prima o poi lo leggerò...

    RispondiElimina
  2. A me è piaciuto questo piccolo fantasy e anche io non vedo l'ora di leggere il seguito!!

    RispondiElimina