domenica 30 dicembre 2012

Recensione "Il gioco proibito-la casa degli orrori" di Lisa Jane Smith


Se l'oscurità avesse avuto un volto e una voce, se i poteri della notte si fossero radunati e avessero formato un essere umano, sarebbe stato molto simile a lui.

Titolo: "Il gioco proibito-la casa degli orrori"
Autrice: Lisa Jane Smith
Casa editrice: Newton Compton
Pagine: 240
Prezzo: 12.90
TRAMA
Alla ricerca del regalo perfetto per il suo ragazzo,Jenny Thornton si imbatte in uno strano,inquietante negozio di giochi. Dietro al bancone,un ragazzo ancora più strano,con i capelli argento e gli occhi di un blu elettrico,vende antichi giochi in scatola,amuleti,strani artefatti. Si chiama Julian,e a Jenny consiglia proprio di acquistare uno di quei giochi in scatola molto particolari. La confezione è completamente bianca,non ci sono scritte nè immagini,e le istruzioni cominciano con un avvertimento che mette i brividi: Entrare nel Mondo delle Ombre può essere fatale. Le regole sono molto semplici: ogni partecipante deve scrivere la sua più grande paura e disegnare con dei pennarelli una grande casa vittoriana,il regno dell'Uomo Ombra. Jenny è misteriosamente attratta dalla sfida e organizza subito una partita insieme ai suoi più cari amici. Ma il gioco si trasforma in realtà,e la casa diventa vera. In ogni camera si annida un incubo,e nelle stanze prendono forma le paure più oscure dei ragazzi,che si ritrovano a vagare per i suoi tortuosi corridoi,fino a precipitare nell'inferno che ribolle nelle loro menti. La partita è iniziata,e la posta in palio è la vita di Jenny.

RECENSIONE

Lisa Jane Smith ci trasporta in un avventura stile Jumanji e Zathura dove stavolta i personaggi, pedine del gioco, non si ritroveranno nello spazio o circondati da esseri della foresta, ma in una casa vittoriana, che ricorda una casa stregata, dove ognuno dovrà sconfiggere le proprie paure segrete. 
Un libro dove conosceremo il lato oscuro dell'amore, che fa fare cose tremende pur di riuscire a possedere l'altra persona, un amore malato.
L'autrice ci racconta un'altra storia con creature antiche che ritornano alla ribalta e lo fa con uno stile semplice, creando paure e repulsioni che nascono dalla mente... in un modo molto soft però e questo mi è dispiaciuto un po' perché alcune parti le avrei volute più spaventose, mentre altre le avrei rese più commoventi, invece che passare molto rapidamente alla scena e alla paura successiva.
Uno stile che allo stesso tempo ho trovato anche magico, per l'uso evocativo delle parole, come la frase che vi ho lasciato sotto alla cover.
All'apertura del gioco e durante il suo svolgimento cominciamo a conoscere i vari personaggi, alcuni meglio di altri e spero che nel secondo verranno focalizzati tutti maggiormente per poterli distinguere, perché non sempre riuscivo a rappresentare il personaggio al meglio nella mia mente, ma anche perché sarei curiosa, per esempio, di addentrarmi nell'infanzia di Zach, cugino di Jenny, per capire cosa l'ha portato a dedicarsi completamente alla fotografia, lasciando fuori il mondo circostante.
Infine, la cover mi piace molto, perché rappresenta gli elementi chiave del libro: la casa e l'affascinante e oscuro Julian.


L'AUTRICE


Lisa Jane Smith è una delle scrittrici di urban fantasy più amate al mondo: i suoi libri sono stati tradotti in numerosi Paesi e hanno conquistato il cuore di due generazioni di fan. La Newton Compton ha pubblicato in Italia il suo primo romanzo La notte del solstizio; e le sue saghe di maggior successo: Il diario del vampiro; Dark Visions; I diari delle streghe; La setta dei vampiri e Il gioco proibito. Le saghe Il diario del vampiro e I diari delle streghe sono diventate serie TV.


3 commenti:

  1. Grazie per questa recensione, mi serviva un parere su questo libro... la trilogia è già nella mia WL da un pò!
    Ho visto questo primo libro al supermercato e mi ha conquistata con la sua copertina "morbidosa" e con il taglio delle pagine colorato di nero *_*
    davvero particolare!
    anche se non si giudica un libro dalla copertina, come sempre....
    un abbraccio Franci!

    RispondiElimina
  2. anch'io Clody ero rimasta affascinata dalla cover,dalla copertina morbidosa che mi piace tanto e solo dopo dalla trama :) un abbraccio anche a te :)

    RispondiElimina
  3. Ho accantonato Lisa Jane Smith, per Il diario del vampiro, però questo libro m intriga!! proverò a leggerlo!!

    RispondiElimina