mercoledì 5 settembre 2012

Recensione "Ritorno ad Ancona e altre storie" di Lorenzo Spurio e Sandra Carresi


Titolo: "Ritorno ad Ancona e altre storie"
Autori: Lorenzo Spurio e Sandra Carresi
Casa editrice: Lettere Animate
Collana: Insieme
Pagine: 141
Prezzo: 10.00
TRAMA:
Antologia, parola suggestiva, anche se spesso non se ne coglie l'autentico significato, da anthos (fiore) e logos (scelta, raccolta), raccolta di fiori: raccolta di poesie, di novelle, di racconti, delle più belle letture, di pagine accattivanti. Il primo numero della Collana Insieme è "Ritorno ad Ancona e altre storie" una scelta editoriale precisa e voluta, perché ne rappresenta il vero significato. Lorenzo Spurio, giovane laureato in Lingue e Letterature Straniere e Sandra Carresi, madre e moglie con amore per la scrittura e la lettura, vivono due mondi differenti, in una realtà maschile e una femminile. Grazie alla loro amicizia, hanno unito l'esperienza del loro vissuto, l'approccio alla vita quotidiana stessa, e la fantasia, creando un libro di pregevole qualità.

RECENSIONE:
Un libro che parla di spaccati di vita quotidiana, portando il lettore a scivolare sulle storie da quanto sono fluide, interessanti, vicine, portando anche la narrazione ad un gradino più alto per la sua capacità di far anche riflettere.
Tre vicende ambientate in luoghi impregnati di storia e bellezza dove i protagonisti vivranno attimi magici, passioni, ma anche delusioni.
Il primo racconto "Telefonate anonime" parla di Giada, figlia di una ragazza-madre, laureata in ragioneria, ma costretta dopo essere stata licenziata dalla sua azienda a causa di problemi economici a fare un altro 
lavoro: giornalista per una rivista di moda, lavoro che comunque trova piacevole.
Il suo impiego la porterà nella capitale, a Roma e lì sarà svago e lavoro.
Durante la vicenda saremo avvolti da un'atmosfera di mistero dovuta alle telefonate anonime e da un giallo.
Mi sono trovata completamente avvolta dal racconto innanzitutto per i luoghi: Firenze, il Chianti... sono luoghi che conosco molto bene, visto che sono diventati casa mia e leggere di vie e posti reali mi facevano comprendere ancor meglio il tutto e in più essendo anch'io stata cresciuta da mia madre sono riuscita ad entrare maggiormente in contatto con la protagonista Giada.
"Ritorno ad Ancona" invece è un viaggio che faremo insieme a Rebecca, donna di mezz'età, alla volta delle bellezze di Ischia e di incontri romantici, facendoci capire che non è mai troppo tardi per aprirsi di nuovo all'amore.
Infine,"Un cammino difficile" ci porterà al tema delicato dell'adozione e a ciò che questa scelta comporta.
Ci troveremo di fronte a uomini e donne con personalità diverse: donne coraggiose, donne sole, donne forti e uomini farfalloni, sensibili, egoisti o romantici.
L'intero libro ci delizia con descrizioni dettagliate dei paesaggi, da cui traspare l'amore per la natura e profili minuziosi dei personaggi, anche di quelli solo di passaggio.
Ringrazio gli autori per avermi fatto passare ore piacevoli e intelligenti.

GLI AUTORI:
 Lorenzo Spurio è nato a Jesi nel 1985. Ha ottenuto la Laurea Magistrale in Lingue e Letterature Moderne all’università di Perugia. Ha scritto alcuni saggi su alcune opere letterarie, tra cui una raccolta di saggi su Jane Eyre, editi da Lulu Edizioni. Ha pubblicato vari racconti su riviste di cultura e letteratura italiana tra cui Inverso, Sagarana, Reti di Dedalus, Aeolo e Osservatorio Letterario. E’ redattore della rivista Segreti di Pulcinella e gestore di Blog Letteratura e Cultura dove pubblica suoi testi, recensioni e analisi critiche.
Sandra Carresi, fiorentina di nascita, è moglie e madre. Ha lavorato per vari anni presso l’ARCI provinciale di Firenze. L’amore verso la scrittura nasce invece con lei. Ha pubblicato alcune raccolte di poesie (Dalla vetrata incantata, 2011, e Una donna in autunno, 2010) e raccolte di racconti (Non mi abbraccio mi strizzo, 2009, e Battiti d’ali nel mondo delle favole, 2008). Collabora attivamente con suoi testi al sito Racconti Oltre.
Qui potete trovare la pagina Facebook del libro.

Nessun commento:

Posta un commento