martedì 3 luglio 2012

"Gioco: i dieci diritti del lettore e nuovo premio per il blog"


Questo è un gioco ideato da Elisa del blog "Fiumi di parole" che consiste nel citare un libro che rispecchi ognuno di questi diritti.
Prima di iniziare chiedo scusa ad Elisa per averla fatta attendere così tanto.
E ora partiamo:

1 il diritto di non leggere
Penso che non leggerò mai i libri della serie "Sex and the city", perché non sono proprio il mio tipo.

2 il diritto di saltare le pagine
Non salto le pagine, perché anche se il libro è noioso, penso che poi tornerei indietro a leggere, perché magari mi perdo proprio le righe più interessanti...penso di averlo fatto solo a scuola, con i libri Il processo di Kafka e La lunga vita di Marianna Ucria.

3 il diritto di non finire un libro
Non ho finito di leggere Insciallah di Oriana Fallaci, perché anche se era un libro molto bello, non sono riuscita a finirlo, visto il tema che riguardava la guerra con tutte le sue conseguenze; ed un altro libro è L'acchiappasogni di Stephen King, perché dopo poche pagine avevo già una fifa...

4 il diritto di rileggere
mmmm...penso di non aver mai riletto uno dei miei libri, ma casomai gli ho ripresi in mano per rileggere qualche citazione.

5 il diritto di leggere qualsiasi cosa
nel mio caso è proprio così: se la trama di un libro mi attrae, non m' interessa il genere...penso che sia bello lasciar spaziare la mente su argomenti diversi.

Il diritto al bovarismo (per chi non lo sapesse, il bovarismo è l'arte di emozionarsi follemente, come quando la trama o i personaggi di un libro ti acciuffano per la gola e ti ordinano di continuare a leggerli)
Penso che sia bellissimo quando un libro riesce a farti questo effetto :)
A me è successo (e so già che qualcuno storcerà il naso) con la saga di Stephenie Meyer.

7 il diritto di leggere ovunque
ho letto a casa, in tutte le stanze e a scuola "Il codice da Vinci" di Dan Brown

8 il diritto di spizzicare
il libro che spizzico è 101 cose da fare a Firenze almeno una volta nella vita: lo prendo, lo lascio, cerco un punto particolare, lo sfoglio...

9 il diritto di leggere ad alta voce
Leggo ad alta voce solo i libri che decido di leggere insieme a mia sorella, dove in questo caso leggiamo un capitolo ciascuno, e recentemente è successo con Cenerontola di Davide Nonino.

10 Il diritto di tacere (in senso positivo e/o negativo).
In senso positivo ho deciso di tacere sul libro "La biblioteca dei morti": non so, mi è piaciuto davvero molto, ma non riesco a parlarne; ma anche del libro "Lettera a un bambino mai nato" di Oriana Fallaci non riuscirei a scrivere e a trovare le parole adatte...penso solo che vada letto.

Il gioco è finito e se è piaciuto anche a voi, partecipate sul vostro blog o commentate qua sotto o sotto al  post di Elisa: è un modo come un altro per farci conoscere meglio :)

Mentre passando al premio, vorrei ringraziare Lorenza Marabelli del blog "I Libri di Lo": grazie, grazie :)


Le regole di questo premio sono:
1- Elencare 3 mestieri che vorresti fare o che avresti voluto

2- Scrivere il nome di una canzone che ti piace particolarmente

3- Affidare il Premio a 12 Blog 

1- Da piccola avrei voluto fare la veterinaria o la postina, mentre ora vorrei fare, se non riesco a diventare psicologa, la commessa di una libreria, che poi potrebbe diventare però libraia ;)

2- Una canzone che mi piace particolarmente è: Fight for you di Jason Derulo.

3- Affido il premio a tutti i blog che seguo :)

Un bacio a tutti!!




1 commento:

  1. Ciao! Anzitutto ti ringrazio per aver partecipato... e ripeto: non devi assolutamente scusarti! Hai dato delle risposte interessanti... il caso vuole che ne stiamo parlando proprio in questo momento nel gruppo: davvero non hai mai riletto un libro? Che cosa curiosa :)
    Io, ad esempio, i romanzi che amo di più li rileggo spesso, perché sanno di casa e mi mettono a mio agio.
    Un piccolo appunto sulla saga di Stephenie Meyer: non penso che nessuno abbia il diritto di storcere il naso... in giro ci sono libri molto, molto più scarsi, e la gente li legge senza vergogna... tutto questo accanimento nei confronti di Twilight è sciocco... inoltre, nel caso qualcuno ti desse fastidio perché ti piacciono i libri di Meyer puoi sempre tacciarlo di qualunquista :)
    Credo di aver detto tutto... un bacio cara, e a presto! :)

    RispondiElimina