martedì 1 maggio 2012

Recensione "La ricamatrice di segreti" di Kate Alcott


Titolo: "La ricamatrice di segreti"
Autrice: Kate Alcott
Casa editrice: tre60
Pagine: 384
Prezzo: 9.90
TRAMA:
Oceano Atlantico, 14 aprile 1912. È stata una bugia il biglietto che ha permesso a Tess di salire sulla nave più lussuosa del mondo, diretta in America: stanca di passare le giornate a cucire per pochi spiccioli e dotata di uno straordinario talento come ricamatrice, la ragazza ha trovato il coraggio di avvicinare Lady Lucile Duff Gordon e, mentendo sulla propria identità e sul proprio passato, ha convinto la celebre stilista ad assumerla come cameriera personale. Adesso, davanti a lei, si apre un mondo che sembra uscito da una fiaba: saloni maestosi, tavole imbandite, cabine sfarzose e, soprattutto, sontuosi abiti di velluto cangiante, pizzi raffinati, sete pregiate… Eppure, in quei pochi giorni di viaggio, non sono soltanto la magnificenza e la ricchezza a stupire Tess; ben più sconvolgenti, infatti, sono gli sguardi e le parole di Jim, l’umile mozzo che ha fatto breccia nel suo cuore. Proprio come, di lì a poco, un iceberg farà breccia nell’«inaffondabile» Titanic… New York, 18 aprile 1912. Giunti negli Stati Uniti, i sopravvissuti al naufragio del Titanic vengono accolti come eroi. Presto, però, l’ombra del sospetto oscura proprio la stella di Lady Duff Gordon, accusata da un giornale scandalistico di aver corrotto gli ufficiali di bordo pur di salire su una delle poche scialuppe di salvataggio. E, quando scoprirà chi è la fonte di quella notizia, Tess sarà costretta a una scelta drammatica: proteggere la sua benefattrice o combattere al fianco del suo grande amore…

RECENSIONE:
La ricamatrice di segreti è il primo romanzo, edito dalla nuova casa editrice tre60, che ho potuto leggere e credo che sia partita davvero in grande stile con questa pubblicazione.
La cover realizzata da Pepe nimy è davvero stupenda, grazie alle sfumature del blu che sono state usate anche per la fascetta e per il prezzo, per non creare un distacco con l'immagine ed infatti la prima azione che ho fatto quando ho deciso di iniziarlo è stata togliere la copertina per non rovinarla.
Passando alla storia... tutti noi o comunque la maggior parte di noi conosce la tragica storia della traversata del Titanic: la partenza, la potenza e il lusso della nave, l'iceberg colpito, i momenti che precedono la tragedia e l'affondamento... ma ciò di cui non siamo a conoscenza è il dopo.
La ricamatrice di segreti si distingue dagli altri romanzi sul Titanic proprio perché ci racconta le testimonianze e il processo alla compagnia White Star ed è questo - oltre alla storia di riscatto e di coraggio di Tess (la protagonista), al modo magistrale in cui è stata sviluppata la vicenda, lo stile di Kate Alcott che ho amato molto, perché ricco di dettagli, ricercato e delicato - a rendere questo romanzo davvero eccezionale.


L'AUTRICE:
Alcott Kate
Kate Alcott si è laureata presso la University of Oregon e, per anni, ha lavorato come giornalista a Chicago, per poi diventare inviata di politica a Washington, dove vive col marito e le quattro figlie .

Ora volevo farvi una domanda: recentemente ho scoperto che un magnate minerario australiano di nome Clive Palmer, realizzerà e completerà per la fine del 2016 una nave che verrà battezzata Titanic 2, la quale ripercorrerà la tratta del transatlantico negli stessi giorni e alla stessa ora, come tributo per ricordare le vittime. Volevo chiedervi: voi ci salireste? Cosa ne pensate di questo progetto?

5 commenti:

  1. Questo libro l'ha comprato la mia mamma! :) Penso che la tre60 ci porterà grandi romanzi (ad un prezzo accessibile). La copertina di questo libro mi piace molto, non posso non commentare sulle copertine: sono la mia passione! Penso proprio che lo leggerò, finalmente si leggerà qualcosa sul dopo-Titanic.

    Per quanto riguarda questo rumour in fondo al post, devo dire che non ne ero a conoscenza e non so se ci salirei! XD Oddio, non è che sia proprio così scaramantica, però... Anche il viaggio commemorativo in costume non è arrivato in America a causa di un malore di un passeggero! Un salutone! :)

    RispondiElimina
  2. Anche secondo me la tre60 ci porterà molte belle storie :)
    Sì,è vero,tutti i viaggi che sono stati fatti per ripercorrere il Titanic nn sono finiti bene,quindi anch'io nn so se ci salirei.....

    RispondiElimina
  3. Questo libro l'ho nella lista dei libri da acquistare... se ci sarà un Titanic 2, bé, gli auguro sia più fortunato del suo antenato!

    RispondiElimina
  4. Non sapevo di questa "reincarnazione" diciamo così del famoso e sfortunato Titanic :)

    Io ci salirei !!!

    Il libro dev'essere bello, spero di leggerlo presto!!!!

    RispondiElimina
  5. devo comprarlo subitooooooooo

    RispondiElimina