domenica 15 aprile 2012

Recensione "Per sempre" di Anna Maria Mazzella


Titolo: "Per sempre"
Autrice: Anna Maria Mazzella
Casa editrice: Sensoinverso
Pagine: 144
Prezzo: 11.00
TRAMA:
Che cosa accadrebbe se i vampiri uscissero allo scoperto dichiarando agli esseri umani la propria millenaria esistenza? Sarebbe possibile una pacifica convivenza tra le due razze,se i vampiri si cibassero unicamente di uno speciale sangue creato in provetta? Potrebbe avere un futuro la storia di tenero amore ed esplosiva passione tra Alice,giovane ragazza,e Godric,potente vampiro? Per saperlo immergetevi nelle pagine di questo romanzo,che vi toglierà il fiato e cambierà la vostra opinione sui vampiri. 

RECENSIONE:
Questo romanzo vampiresco-romantico scritto da Anna Maria Claudia, una giovane autrice, purtroppo non mi è piaciuto.
L'idea su cui si basa la storia è buona, diversa dal solito, ma ciò che mi è dispiaciuto è che non sia stata abbastanza sviluppata.
Quando ho letto la trama in cui ci si domandava che cosa sarebbe accaduto se i vampiri fossero usciti allo scoperto, immaginavo di scoprire la reazione degli umani, il motivo che aveva spinto i vampiri ad uscire allo scoperto: mi sarebbe piaciuto se nella storia si fosse approfondito questo aspetto.
Invece i riflettori sono puntati solo sulla storia d'amore tra Alice, una ragazza italiana di 20 anni e Godric, sceriffo vampiro: il loro incontro, la decisione di sposarsi e la potenza dell'amore che porta Alice a raggiungere Godric quando è costretto a ritornare nel suo paese.
Andando avanti con la storia compaiono lupi mannari, maghi, una regina malvagia e un libro millenario che cela un grande potere.
Come potete vedere gli argomenti sono tanti e pure molto intriganti, ma ciò che manca è l'approfondimento sia dei personaggi, dal punto di vista fisico e caratteriale, sia delle vicende che si risolvono troppo velocemente. Avrei voluto sognare, immaginare e provare un po' di suspance, ma la velocità con cui si svolge la storia non me ne ha dato la possibilità.
Essendo però Anna Maria Claudia ancora molto giovane e al suo primo libro, penso che abbia tutto il tempo per affinare il suo modo di scrivere, per crescere, perché il potenziale per scrivere delle storie grandiose c'è, ci sono le idee e la passione per i racconti fantasy.

L'AUTRICE:


Anna Maria Claudia Mazzella è nata a Ponza il 18 luglio del 1990. Diplomata e grande appassionata di racconti fantasy, vive e lavora a Frontone, circondata dal mare, dalla natura e dall’affetto della sua famiglia. 

5 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io purtroppo non ho mai visto True Blood,e quindi avevo come unico paragone Twilight...effettivamente da quello che scrivi è davvero simile...magari è solo una coincidenza o magari no,non lo sapremo mai.
      Cmq ti ringrazio, perchè almeno i lettori hanno più opinioni riguardante questo libro.

      Elimina
    2. questo il commento a cui ho risposto qui sopra...ho dovuto toglierlo perchè svelava la fine del romanzo,ma per il resto non ho cambiato niente,quindi eccolo qua:

      "scusa se lo dico, ma io guardo true blood, la serie tv tratta dai libri di charlene harris, (pubblicati tutti prima di questo libro) e la storia è spudoratamente copiata, a partire dal sangue sintetico, dal nome di alcuni vampiri dl fatto che lui sia uno sceriffo e vi sia una regina che vive in un palazzo che ha un stanza con una piscina dentro.
      di godric (si stesso nome) che viene rapito da una setta religiosa etc etc
      non solo è scritto male, non solo tutto è molto affrettato, non solo (parte tolta), non manco farina del suo sacco.

      Elimina
  2. Anche io l'ho letto e devo concordare sul fatto che è un insieme di ricopiature da Twilight e True Blood.
    è pessimo.

    RispondiElimina