domenica 29 maggio 2011

"La notte ha cambiato rumore" di Maria Duenas



Sono davvero contenta di aver avuto la possibilità di leggere in anteprima questo stupendo romanzo.

Quando mi è arrivato e ho visto le dimensioni ho pensato: oddio, come farò? ma poi in un giorno mi sono divorata i primi sei capitoli.

E' una storia davvero coinvolgente, l'emozioni della protagonista - paura, rabbia, tristezza, sconforto, sorpresa, felicità - diventano le tue.

Madrid, Tangeri, Tetuàn, Lisbona... questi sono i posti che ci accompagneranno.

Sira e Arish, sarta e spia, due identità appartenenti alla stessa persona.

Ella imparerà il mestiere di sarta da sua madre, si innamorerà dell'uomo sbagliato, falso, che la strapperà dai suoi cari per portarla a Tangeri, illudendola di un futuro radioso che però non arriverà, ma anzi la lascerà sola, sull'orlo del baratro, con l'accusa di essere una ladra. Ricomincerà piano piano a vivere a Tetuàn, grazie alla conoscenza di una donna che l'aiuterà a risalire dall'apatia e grazie ad ago e filo.

Aprirà un atelier, conoscerà la vita agiata, si innamorerà di nuovo e riuscirà a ricongiungersi con sua madre... detta così sembra facile!   Ma in realtà per riuscire a ottenere tutto ciò ne dovrà passare di tutti i colori.

La notte ha cambiato rumore... ed è proprio così, perché dalle notti tranquille dell'adolescenza passerà alle notti in cui sotto un vestito trasporterà armi con la paura di essere scoperta dai soldati, alle notti in cui ascolterà discorsi sui progetti futuri dei tedeschi, a quando ospiterà il ministro degli affari interni a quando dovrà fuggire da un treno perché la sua vita è a rischio.

Sira passerà dall'essere indifesa e alle dipendenze delle persone all'essere una donna indipendente, coraggiosa, che sa alla fine cosa vuole.

E questo libro parla proprio anche di donne coraggiose, che dopo tante cadute sanno ancora rialzarsi!         Potrei raccontarvi molto di più ma così vi toglierei il gusto di leggerlo :-)

Nessun commento:

Posta un commento